Tassi mutui, sorpresa a gennaio: il variabile guadagna terreno

Il dominio del tasso fisso è terminato? La certezza del tasso invariabile è destinata a scalfirsi nei prossimi mesi?

È presto per poterlo dire, ma una cosa è certa: l’ultima rilevazione compiuta dall’osservatorio MutuiOnline sui dati a gennaio 2019 mostra come il tasso fisso si stia lievemente ridimensionando, tanto da risultare scelto nell’80,9% delle domande e nell’88,2% delle erogazioni, contro – rispettivamente – l’84,3% e l’89,3% di fine 2018.

Ad ogni modo, guai a saltare a conclusioni affrettate. Potrebbe infatti trattarsi di una semplice ricalibrazione su livelli comunque di grandissima prevalenza per il fisso o… potrebbe trattarsi della maggiore consapevolezza, da parte dei nuovi mutuatari, dell’evidenza che il rialzo del costo del denaro occuperà dei tempi ben più estesi di quanto fosse auspicabile qualche mese fa.

Mutui casa, crescono gli importi e le durate

Un’altra statistica di interesse è quella legata all’evoluzione degli importi medi dei mutui erogati, e delle relative durate dei piani di ammortamento.

Per quanto attiene il primo dato, l’importo medio dei finanziamenti casa erogati è oggi di 133.089 euro, contro i 126.879 euro di fine 2018, mentre è stabile l’importo medio delle domande, intorno ai 131 mila euro.

In relazione alla durata, cresce l’intervallo dei mutui richiesti con durate pari ad almeno 30 anni (25,5%), così come aumenta la quota sui mutui erogati (19,1%). MutuiOnline evidenzia altresì come nel 2019, nel 34,7% dei casi, le banche abbiano concesso finanziamenti con loan-to-value (ovvero, con un rapporto tra l’importo erogato e il valore di compravendita dell’immobile) tra il 70% e l’80%, l’8% in più del trimestre precedente.

Surroghe, prosegue il lento declino

Un ultimo sguardo è infine destinato alle surroghe, la cui richiesta continua a calare (35,4% del totale), dando nuovo ossigeno alla domanda di nuovi mutui 53,8%, contro il 42,5% di un anno fa). Sul fronte delle erogazioni l’evoluzione è più lenta, con il 45,9% delle surroghe a fronteggiare il 45,8% dei mutui per acquisto prima casa.

Vota l’articolo:

5 / 5 (1 votes)

Ti è piaciuto l'articolo?

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest

LASCIA UN COMMENTO