Stufe in maiolica: prezzi e tipi

stufe in maiolica

La stufa in maiolica è un sistema di riscaldamento ad accumulo molto valido se si desidera un apporto di calore costante senza consumare troppa energia. Il modello originale e tradizionale di stufa è di grandi dimensioni ed ha un aspetto di ricercata antichità che ricorda case di altri tempi. Se si vuole oggi esistono comunque altre varianti più moderne dai colori neutri e dalle linee semplici.

Oltre al principale vantaggio risultante, come vedremo, dall’irraggiamento graduale e prolungato del calore, possiamo aggiungere anche che la stufa, se collegata all’impianto idraulico, può anche provvedere al riscaldamento dell’acqua di casa fino a 400-500 litri, fornendo così un ulteriore forma di  risparmio energetico.

Storia e struttura della stufa in maiolica

Nata in Svezia nel 1767 ad opera di Carl Johan Cronstedth e Fabian Wrede per sfruttare in modo più efficiente la legna che all’epoca era la principale risorsa con la quale produrre calore, la stufa tirolese, con i suoi tubi di canalizzazione ed i regolatori, si presentava come un’evoluzione in grado di trattenere per più tempo il calore, al contrario dei precedenti sistemi che lo emettevano direttamente dal camino. Nelle stufe moderne quasi tutto il calore è estratto dal fumo fino al punto che un solo fuoco può riscaldare una stanza fino a 10-12 ore.

Sebbene dal XVIII secolo la sua costruzione sia rimasta per lo più inalterata, lo stile e le decorazioni della maiolica sono mutate nel tempo secondo le tendenze architettoniche dell’epoca. Ad esempio, le case della borghesia di fine XIX secolo prediligevano le stufe con mattonelle scure e motivi in rilievo mentre successivamente si è preferito optare per il bianco ornato di motivi naturalistici (nel periodo Art Nouveau) o per stufe dipinte di blu o verde nel decennio 1910-1920.

In generale, si tratta di un tipo di stufa ad accumulo, alimentata a legno o pellet, che riscalda per irraggiamento. Essa è composta da:

  • una camera di combustione in cui brucia il materiale scelto, producendo un calore che viene liberato in modo graduale. A seconda della grandezza di questa camera varierà la possibile ritenzione di calore. Il  materiale refrattario di cui è costruita fa sì che basti tenere la stufa accesa per brevi periodi per ottenere un riscaldamento prolungato di molte ore;
  • un sistema a serpentine a sviluppo orizzontale o verticale;
  • un rivestimento fatto di formelle di maiolica.

Prima di analizzare il tipo di combustibile da usare, è bene ricordare di mantenere la camera di combustione pulita. Se si decide di usare il legno come sorgente, questo dovrà necessariamente essere asciutto (dato che l’eventuale umidità ostacolerebbe la combustione) e di piccole dimensioni (entro i 13 cm di lunghezza) per non creare fiamme troppo alte. La paglia ed il fieno possono fungere da alternative alla legna, così come i pellet.

Quanto costa una stufa in maiolica?

La prima cosa che influisce sul prezzo di questo tipo di stufe riguarda la scelta tra un modello prefabbricato ed uno su misura, dove prevedibilmente questo ultimo risulta più costoso.

Anche i rivestimenti di maioliche artigianali è ovvio che contribuiscano a far salire il costo, ma è pur vero che, per la loro originalità, garantiscono la bellezza di un complemento d’arredo unico.

Per avere un impianto di riscaldamento ad accumulo è necessario investire da poco meno di 1000 Euro per i modelli più piccoli prefabbricati (consigliata la marca Nordica, dalle caratteristiche liberty), salendo ai 3.500 Euro agli oltre 10.000 Euro per quelli fatti su misura.

Si può anche considerare l’idea di girare per mercatini dell’usato, fisici o virtuali, come i siti di annunci, per risparmiare anche fino al 50% sull’acquisto di una stufa in maiolica usata.

Domande Frequenti – Stufe in Maiolica

Cos’è una stufa in maiolica?

La stufa in maiolica è un sistema di riscaldamento ad accumulo molto valido se si desidera un apporto di calore costante senza consumare troppa energia. Il modello originale e tradizionale di stufa è di grandi dimensioni ed ha un aspetto di ricercata antichità che ricorda case di altri tempi.

Quanto costa una stufa in maiolica?

Se possibile cerca di fare tutto durante la settimana, ed evita il weekend o giorni festivi. In questi periodi infatti molte ditte potrebbero applicare tariffe maggiorate dato che le richieste sono maggiori.