Siepi da balcone: come scegliere quella più adatta

siepe da balcone

Realizzare una siepe in balcone, oltre a creare un gradevole spazio verde all’esterno della nostra casa, può aiutare ad avere più privacy e a proteggerci da sguardi indiscreti, soprattutto se ci troviamo in un condominio.

Molto spesso, infatti, capita di acquistare una casa dove non si ha a disposizione un giardino per poter piantare tutto ciò che si desidera. Se vogliamo abbellire il nostro balcone con delle piante e siepi da balcone, abbiamo 2 soluzioni: realizzare una siepe artificiale da balcone o capire quali sono le piante da siepe più adatte ai nostri spazi.

Le siepi finte da balcone: come sceglierle

Piante e siepi da balcone sono un’ottima soluzione per decorare le zone esterne della nostra casa e avere più privacy. In molti casi si ricorre alla siepe artificiale (o sintetica) da balcone, che crea l’effetto di un tappeto fittissimo di foglie verdi ed è utilizzata come decorazione o rivestimento delle facciate dei palazzi.

Realizzate in materiale sintetico, possono avere forme differenti a seconda della pianta utilizzata. La siepe finta, oltre ad essere più gradevole esteticamente è anche più gestibile in quanto non richiede manutenzione, non è attaccata da insetti e non va sostituita. In poche parole, la soluzione ideale per chi ha poco tempo o non ha il pollice verde. Dite addio dunque ai sistemi di irrigazione, pesticidi e potature.

Le siepi artificiali da balcone in genere sono vendute a rotolo o a quadrati, per quanto riguarda i modelli invece i più utilizzati sono le siepi a effetto edera o le siepi artificiali da balcone con fiori. 

Siepi da balcone sempreverdi: le più utilizzate

Se invece siete dei veri e propri esperti di giardinaggio, potete optare per le siepi da balcone sempreverdi.
Le piante da siepe sempreverdi mantengono il fogliamo durante tutto l’anno, anche in inverno. Se non avete molto tempo per la cura della vostra siepe da balcone ma desiderate il massimo della privacy, il lauroceraso è la scelta migliore. Il fogliame è largo e la crescita è piuttosto densa, ogni pianta inoltre può arrivare fino a un metro di altezza.

Anche l’oleandro richiede pochissima manutenzione e può crescere sia con molta luce che in zone d’ombra. Tra i vari tipi di siepe da balcone sempreverdi abbiamo anche la fotinia, la più colorata tra tutte. In primavera le sue foglie si colorano di un rosso fuoco molto acceso, per poi tornare al classico verde scuro durante il resto dell’anno.

La forsizia è un tipo di siepe fiorita da balcone con dei fiori di color arancione, che va innaffiata spesso e potata una volta all’anno. Non è la soluzione migliore per chi necessita di molta privacy, perché tra tutte è il tipo di siepe meno folta.

Piante da siepe in balcone: come scegliere le piante in vaso

Se volete una siepe alta da balcone, la soluzione migliore è una grande siepe artificiale o sempreverde. Se invece siete amanti delle siepi piccole da balcone, potete sempre realizzarne una più discreta utilizzando le piante da siepe in vaso.

Ma iniziamo dalle basi: che tipo di vaso bisogna utilizzare? Va bene qualsiasi materiale, come il cemento, la resina o la terracotta. L’importante è accertarsi che siano abbastanza spaziose da poter accogliere le radici delle piante. Le dimensioni consigliate sono 80 cm di lunghezza, 40 cm di larghezza e 40 di profondità. Se vogliamo creare una siepe piccola ma folta, dobbiamo posizionare 2 piante in ogni vaso. In questo modo rispettiamo la giusta distanza di 50 cm che consente ai rami delle singole piante di intrecciarsi e formare così una fitta barriera verde.

Siepe in vaso da balcone: come funziona la manutenzione?

Ecco qualche piccolo accorgimento per le vostre piante da siepe in vaso:

  • Per prima cosa, dovete innaffiare quando il terriccio è ancora asciutto e fare attenzione a non lasciare acqua stagnante nel sottovaso, può essere pericoloso per le radici.
  • È molto importante concimare periodicamente le vostre siepi in vaso. Potete utilizzare un concime granulare universale a lenta cessione, che di solito vanno applicato mensilmente oppure ogni 3 mesi.
  • La potatura deve essere fatta una volta l’anno: a fine inverno o dopo l’estate. Bisogna spuntare o pareggiare le cime e accorciare i rametti laterali che sporgono eccessivamente.

Per quanto riguarda invece la scelta del periodo migliore, se vogliamo utilizzare piante coltivate in vaso, possiamo realizzare la siepe da balcone in qualsiasi periodo dell’anno. Se invece abbiamo delle piante in zolla, dobbiamo attenerci al relativo periodo di riposo vegetativo.