Sala da pranzo moderna: come progettarla

sala da pranzo moderna

La sala da pranzo è uno dei posti più trafficati della casa: attorno ad essa si riunisce la famiglia nei momenti conviviali, questa ospita amici e colleghi, è un luogo di relax dove mangiare e chiacchierare. Proprio considerando tutto ciò, bisogna puntare, quando la si arreda, a renderla allegra e comoda.

Nella fattispecie, la sala pranzo moderna ha nella funzionalità la sua caratteristica principale. Nella scelta degli arredi per una sala del genere si deve puntare sul minimalismo: questo permette di adeguare lo stile della stanza a quello del resto della casa. Elemento di grande importanza all’interno di una sala da pranzo moderna è il tavolo. Partiamo da qui e vediamo quali peculiarità dovrebbe avere.

Sala da pranzo moderne: il tavolo è fondamentale

Il tavolo è senza dubbio un fattore centrale, sia sotto l’aspetto estetico che pratico, di una sala da pranzo. Quando si pensa al tavolo bisogna considerare la forma, il materiale ed anche le dimensioni, senza lasciare nulla al caso. Per quanto riguarda il materiale: una delle tipologie di tavoli più diffuse (soprattutto per le sale da pranzo moderne) è quella in legno.

La sua solidità e resistenza agli urti lo rendono una scelta a prescindere molto intelligente, senza tralasciare il fatto che il legno è anche molto versatile e da questo si possono trarre tantissime forme. Chi punta a qualcosa che si faccia notare di più invece, dovrebbe scegliere il vetro: un tavolo di cristallo trasparente, nel giusto contesto, potrebbe fare faville. Ha un difetto però: la fragilità, che lo rende inadatto se ci sono ad esempio dei bambini in casa.

Non ha di questi problemi il marmo, praticamente indistruttibile. Questo non passa mai di moda e se realizzato su misura non farebbe comunque sfigurare. Ma molto apprezzato nei design moderni è anche l’acciaio, che si fa notare soprattutto per la sua lucentezza.

Veniamo alle forme. Ovale, tondo, rettangolare? Non c’è una forma migliore delle altre a prescindere, tutto dipende dal progetto che si ha in mente e dallo spazio a disposizione. Per stanze da pranzo moderne di dimensioni ridotte, ad esempio, meglio optare per la forma tonda che permette di guadagnare spazio. Al contrario, se lo spazio abbonda, il modello rettangolare (che spesso è allungabile) è quello più indicato. Se poi si amano le linee tonde allora bisogna puntare su quello ovale.

Sala da pranzo completa moderna: la scelta delle sedie

Una volta scelto il tavolo, bisogna occuparsi con altrettanta cura delle sedie. Queste devono essere comode oltre che adatte in relazione all’ambiente circostante. In tal senso lo stile moderno aiuta: si ha la possibilità di puntare su sedie perfettamente abbinate al tavolo con tanto di rivestimento oppure, in totale contrasto con lo spazio, possono essere anche prive di quest’ultimo.

Per quanto riguarda il numero: ovviamente dipende dalla grandezza del tavolo scelto. Ecco come orientarsi: bisogna considerare che ogni commensale dovrebbe avere almeno 60 cm a disposizione per stare comodo a tavola, e che fra una sedia e l’altra dovrebbero esserci 40-50 cm di distanza. E il materiale? Questo dovrebbe essere lo stesso del tavolo, con un occhio di riguardo al peso: sedie troppo pesante (es. in legno) rischiano di essere poco pratiche da spostare.

Stanza da pranzo moderna: illuminazione e colori

Una volta composta la combo tavolo-sedie, bisogna pensare al fattore luce. Il primo consiglio è quello di provare a sfruttare la luce naturale il più possibile: da un lato risaltano i mobili della stanza, dall’altro si risparmia in bolletta. Scegliere le giuste tende è fondamentale per garantirsi la privacy ma al tempo stesso senza incupire fin troppo l’ambiente.

Per la luce artificiale invece un’opzione strategica potrebbe essere quella di piazzare il tavolo sotto il lampadario. A proposito: dovendo scegliere, meglio una lampada a stelo di design moderno. Una postilla anche sui colori: per una camera da pranzo moderna il più indicato è il bianco, con cui si possono creare effetti di contrasto usando il nero e il grigio. Se si hanno superfici lucide però pure il rosso può dire la sua.

Camere da pranzo moderne: come organizzare il tutto

Procedere per tentativi potrebbe risultare parecchio rischioso. Per questo motivo sarebbe meglio seguire un iter ben preciso quando si deve arredare una camera pranzo moderna. Innanzitutto, vanno prese le misure della stanza, magari realizzando uno schizzetto su carta che possa aiutare a farsi già un’idea. Per fare le cose per bene, si potrebbe provare a disegnare sul pavimento la forma del tavolo, per capire quanto spazio andrebbe ad occupare. Fatto questo, non resta che valutare la forma e l’eventuale modello allungabile in base a cosa si ha intenzione di fare in quello spazio.

Fatto questo, non resta che calcolare lo spazio per le sedie. Completata questa operazione e scelto il lampadario principale della stanza (insieme alle tende), ci si può sbizzarrire con gli altri arredi, da inserire o meno in base a stile, budget e spazio restante a disposizione: dalla libreria al mobiletto della tv, passando per divani, poltrone, quadri o altre fonti d’illuminazione.