Arredare corridoio, tra colori, illuminazione e pavimentazione: una serie di proposte

arredamento corridoio

Che sia per una questione di estetica o di funzionalità, arredare un corridoio è una cosa da fare con una certa cura. Da un lato l’obiettivo dovrebbe essere quello di ottimizzare lo spazio, dall’altro quello di renderlo appetibile soprattutto per eventuali visite a casa da parte di ospiti. Il corridoio infatti, è la prima cosa che balza all’occhio e proprio per questo motivo il suo arredamento dovrebbe essere organizzato nei minimi dettagli. In questa piccola guida si proveranno a dare una serie di consigli su come arredare il corridoio, tenendo conto delle diverse caratteristiche che potrebbe presentare.

Arredare un corridoio lungo e stretto rispetto ad un corridoio corto: cosa cambia

Innanzitutto, ci sono degli accorgimenti da tenere presente che cambiano a seconda della struttura dell’ambiente. Per arredare un corridoio stretto e lungo, ad esempio, bisogna avere una certa cura per l’illuminazione siccome c’è il rischio di ritrovarsi uno spazio troppo buio. Un’idea particolare per poterlo ravvivare potrebbe essere quella di creare una sorta di percorso attraverso dei quadretti.

Si pensi ad una serie di foto che rappresentano magari momenti d’infanzia o immagini delle vacanze che stanno particolarmente a cuore. Con un budget esiguo ed un po’ di fantasia possono venire fuori davvero cose molto simpatiche. Se invece non si vogliono rappresentare i propri momenti personali, l’alternativa potrebbe essere sostituire le proprie foto con quelle di fiori, paesaggi e simili.

Quando invece si deve arredare un corridoio stretto e corto, la prima cosa da fare è scegliere con cura i mobili: creare degli ingombri in una zona così trafficata della casa può essere un fastidio non indifferente. Un trucco da utilizzare per “guadagnare” spazio potrebbe essere il seguente: dedicarsi all’estensione verticale delle pareti, così da favorire una sensazione di ampiezza e luminosità. In tal senso una scelta vincente potrebbe essere rappresentata dagli specchi, che contribuiscono ad aumentare la profondità percepita.

Se per arredare un corridoio lungo servono tanti elementi decorativi, al contrario, nell’arredare un corridoio corto bisogna inserirne il meno possibile per evitare un senso di affollamento. Insomma, l’approccio deve essere minimal: un’illuminazione semplice (i faretti a LED sono sufficienti), un grande specchio, mobilia limitata e, se proprio si vuole esagerare, si può ravvivare l’ambiente con la carta da parati.

Arredare corridoio ingresso: le piante vanno bene ovunque

Per entrambe le tipologie di corridoio, con particolare riferimento alla zona d’ingresso, un’opzione valida potrebbe consistere nel posizionare delle piante da interno (ovvero, piante in grado di vivere in ambienti con poca luce). Per fare qualche esempio, la Dracena è perfetta perché cresce anche dove non c’è molta luce ed è in grado di assorbire le sostanze inquinanti. In alternativa c’è la Aglaonema, un genere di pianta sempreverde che non ama stare ai raggi del sole ed anzi, si adatta bene alla penombra. Infine il Filodendro, una pianta rampicante che soffre particolarmente la luce del sole e gli ambienti troppo secchi.

Idee arredo corridoio: la scelta del pavimento

Il pavimento del corridoio è senza dubbio quello più calpestato di tutta la casa. Per questo motivo si parte col dire che, a prescindere dal tipo di materiale che si è scelto per rivestirlo, è consigliato riempirlo con un tappeto che può aiutare a preservarne la lucentezza. Ciò detto, nella scelta del pavimento bisogna tenere conto di alcune cose. Innanzitutto, serve stabilire se l’intenzione è quella di dare una continuità con la pavimentazione delle altre stanze oppure ottenere una finitura caratteristica e distintiva. Fatta questa premessa, vediamo quali sono le tipologie di pavimento più adatte ad un corridoio:

  • Parquet: un corridoio in legno è quanto di più elegante ci possa essere. Al tempo stesso però è molto costoso ed anche delicato. Generalmente rappresenta un elemento di continuità con le altre stanze;
  • Piastrelle: in ceramica, rappresentano un rivestimento dalla buona resistenza. Oltretutto sono anche versatili siccome si presentano con diverse forme, colori e dimensioni;
  • Linoleum: è un materiale che forse non sarà elegantissimo ma mette insieme resistenza e prezzo vantaggioso, oltre ad essere facilmente lavorabile.

Arredamento per corridoio: occhio ai colori

Veniamo ai colori. Questi vanno scelti innanzitutto in base alle dimensioni dello spazio e al livello di luce che questo presenta. C’è da considerare inoltre, in tema di colore, non solo quello delle pareti ma anche del soffitto. Per chi vuole osare, si potrebbe dipingere il soffitto con una tonalità scura così da creare un contrasto con il resto dell’ambiente.

Oppure, il colore del soffitto può essere uguale a quello delle pareti (o magari uguale soltanto ad una delle due, lasciando bianca l’altra e creando comunque un bell’effetto di contrasto). In generale, il bianco dà più un’idea di pulizia, ma utilizzare colori vivaci potrebbe essere un esperimento interessante per rendere l’ambiente più suggestivo.