Quali sono i posti più strani dove dormire in Toscana?

Posti strani dove dormire in Toscana: glamping, isole disabitate, torri ed ex-fabbriche. E tu, cosa sceglieresti?

 

Visitare anche solo per qualche ora o vivere un po’ di giorni in Toscana è una cosa che chiunque non sia nato in questa bellissima regione dovrebbe fare almeno una volta nella vita. Qui, cultura, arte e storia si fondono con la natura, creando un un’atmosfera magica e unica.

Se per caso tu fossi indeciso su cosa fare nei prossimi weekend potresti scegliere di passarlo proprio qui. Sono moltissime, infatti, le città pronte ad accoglierti, dal capoluogo, culla del rinascimento e della lingua italiana, ai piccoli borghi sparsi per il territorio del Chianti, fino a Pisa, Lucca e Livorno.

E se sei in cerca di qualcosa di diverso, di un’avventura fuori dagli schemi, di scoprire qualcosa di nuovo lontano dalle rotte più comuni, potrai scegliere un posto nuovo… infatti, i posti strani dove dormire in Toscana sono moltissimi: si va dai castelli fino alle case sugli alberi, passando per fari e torri.

 

Alloggi insoliti: fare glamping in Toscana

Quando si pensa a un modo diverso di passare una vacanza spesso viene in mente il campeggio. Infatti, se per alcune persone quella del campeggio è una vacanza “standard” per altre, invece, potrebbe essere un’avventura nuova da sperimentare. Certo, le primo volte può non essere facile adattarsi alla vita del campeggio, ma prendendoci un po’ la mano può addirittura diventare piacevole.

Per un inizio soft alla vita del campeggio, potrai provare il glamping. Questa parola si compone di due termini: “glamour” e “camping” e potrebbe essere tradotto come un “campeggio di lusso”. Si vive la natura, ma senza rinunciare alle comodità di un hotel o di un albergo. Questa soluzione mette d’accordo sia coloro che amano la vita all’aria aperta sia coloro che preferiscono il relax e gli optional di una classica struttura ricettiva.

Si può, quindi, inserire il glamping tra i posti strani dove dormire in Toscana o, almeno tra quelli non comuni. Ma dove è possibile farlo? Nel cuore della Maremma Toscana si trova l’Azienda Agricola Pietra Serena che ti darà la possibilità di soggiornare in una favolosa tenda sotto il cielo stellato, in un’ambiente dove tutto è pensato per il benessere, il relax e per essere super romantico. Circondato dal verde, inoltre, potrai sperimentare la vera vita di fattoria, a contatto con gli animali, visitare borghi medievali, fare il bagno nelle terme naturali e gustare ottimi cibi biologici prodotti in casa.

Azienda Agricola Pietra Serena, fare glamping in Toscana

Tende, cabine, bungalow, roulotte ricche di comfort e charme si trovano anche vicino al mare. In particolare, a Capalbio, dove potrai dormire in una tenda con tanto di veranda in legno rialzata. Il campeggio in questione è anche un luogo molto legato alle problematiche ambientali: propone cibo biologico e locale, è impegnato nella raccolta differenziata e nella riduzione degli sprechi di acqua ed energia.

Un’altra piccola oasi dove godere dell’aria aperta è la Lazy Olive Glamping. Una struttura particolare che appare e scompare a seconda dei diversi periodi dell’anno: trovandosi all’interno di un enorme uliveto, quando è il momento della raccolta delle olive, le tende vengo tolte per dedicarsi alla cura degli alberi.

Panorami incredibili e autentici, un’ospitalità semplice ma unica, con bellissimi momenti di condivisione, sono queste le principali caratteristiche puoi trovare facendo glamping in Toscana.

 

Dormire in un faro o su un’isola deserta?

Tra i posti strani dove dormire in Toscana non potevano mancare i luoghi affacciati, o circondati, dal mare. Dormire in un faro è un’esperienza che potrai fare all’Isola del Giglio e precisamente a Punta Fenaio, dove di trova una struttura costruita alla fine dell’800. Ma non è finita qui: infatti, in Toscana potrai dormire anche in un’isola disabitata.

Dormire in un faro a Punta Fenaio

Si tratta dell’Isola di Pianosa, nelle vicinanze dell’Isola d’Elba. Fino a non poco tempo fa questo luogo ospitava un carcere e ciò ha permesso di mantenere inalterato gran parte del patrimonio naturale dell’isola stessa. Per preservarlo ancora oggi possono accedere a Pianosa solo 250 persone al giorno e soltanto pochissimi possono avere la possibilità di dormire qui: l’unica struttura ricettiva ha solo venti camere che è opportuno prenotare con largo anticipo. Quindi, che aspetti? Affrettati!

 

Dormire in una torre e non solo

Se dormire in un castello ti sembra un’idea vista e rivista e troppo comune per essere inserita nella lista dei posti strani dove dormire in Toscana, che ne diresti se ti proponessimo di dormire in una torre?

 

  • Torre Pagliazza, a Firenze: qui si può dormire ammirando la cupola del Brunelleschi e il campanile di Giotto, circondati da mura bizantine e arredi del ‘700.
  • Torre Belforti, situata nel centro del piccolissimo borgo di Montecatini Val di Cecina, tra le colline della maremma pisana.
  • Torre Salvucci Maggiore, a san Gimignano.
  • Torre Rivolta, nel Parco dell’Uccellina, nelle vicinanze di Talamone, dove panorama mozzafiato spazia dal mare alle colline.

Infine, per tornare con i piedi per terra, a Castelfalfi potrai dormire in un antico essiccatoio di tabacco per sigari costruito più di 800 anni fa, circondato da oltre mille ettari di terreno. Le stanze sono tutte eleganti, con travi a vista e muri di pietra, il vero e proprio stile rustico tipico delle campagne toscane.

Se poi, grazie anche ai posti strani dove dormire in Toscana, ti sarai innamorato talmente tanto di questa terra che non vorrai più venire via, allora l’unica soluzione sarà cercare una casa in vendita in Toscana e trasferirti qui… noi ci facciamo un pensierino, e tu?

Vota l’articolo:

5 / 5 (1 votes)

Ti è piaciuto l'articolo?

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest

LASCIA UN COMMENTO