Pavimento in rovere sbiancato: alcune informazioni e costi

pavimento in rovere sbiancato

Il pavimento in rovere sbiancato, sia in effetto legno che massello, rappresenta lo sfondo ideale sia per ambienti formali che informali e può essere installato in tutta la casa.

Esso è la soluzione perfetta per soggiorni o camere da letto, ma non c’è motivo per cui non si possano avere pavimenti in parquet sbiancato anche in cucina o in bagno, soprattutto se si sceglie di utilizzare il legno ingegnerizzato. Quest’ultimo poi è in particolare adatto per il riscaldamento a pavimento e fornisce anche un buona percezione visiva di calore ad ogni stanza.

Pavimenti in rovere sbiancato o dipinto?

Quando ci si trova a dover scegliere il giusto pavimento in rovere sbiancato per la casa, molti arrivano a chiedersi se convenga preferirne uno sbiancato o uno dipinto di bianco.

In passato, il pavimento sbiancato era scelto da chi non poteva permettersene uno verniciato. L’effetto del rovere sbiancato produce un colore della superficie irregolare, quasi consumato, mettendo in risalto la vera texture del legno.

Il pavimento in rovere sbiancato è qualcosa che si può ottenere anche fai da te. Si può rimuovere la vernice che copre il pavimento di rovere e coprirlo con una vernice bianca diluita e poi strofinare leggermente la superficie per darle il tipico aspetto usurato. Una volta che il pavimento acquisterà l’aspetto che si desidera, dovrà essere fissato con una vernice trasparente o un olio di finitura.

Se invece si sta cercando un colore che non sia troppo sfumato, allora sarà meglio dipingere il pavimento in rovere di bianco. Il problema che potrebbe nascere da una verniciatura del pavimento completamente bianca, è il rischio di graffi e scheggiature, a seconda del tipo di traffico e del calpestio che subirebbe. Un modo per aggirare il pericolo è creare un effetto vernice che faccia sembrare il pavimento in rovere bianco verniciato leggermente invecchiato sin dall’inizio.

Consigli sullo stile e la manutenzione dei pavimenti in rovere

Il pavimento in rovere sbiancato, anche nelle sue varianti in pvc o gres porcellanato, si integrerà perfettamente nella casa, permettendo di abbinare qualsiasi tonalità di pavimento ad altri colori, sia delle pareti che dei mobili.

Se si vuole ottenere un look in stile scandinavo o minimalista, ad esempio, il pavimento si potrà abbinare ad una pittura dei muri bianca, bianco sporco, bianco effetto gesso, eggshell o ecru, ma anche con la tavolozza dei colori grigio e blu.

Per quanto riguarda la cura di questo tipo di pavimentatura, anche se in genere si immagina che il pavimenti in legno richiedano molta attenzione e pulizia, in realtà risultano facili da mantenere. Inoltre, uno dei vantaggi del rovere risiede nel fatto che si tratta di un legno duro ed è quindi più resistente ai graffi rispetto ai legni teneri.

Si consiglia di applicare dell’olio di cera dura incolore una volta installato il pavimento per avere una protezione extra e di ripetere nuovamente l’operazione ogni pochi anni per mantenere il pavimento in perfetta forma. Per il lavaggio basta seguire le indicazioni per pulire i pavimenti in parquet, quindi basterà passare un panno in microfibra inumidito in acqua bollente e sapone liquido di Marsiglia.

Quanto costa un pavimento in rovere sbiancato

Mentre abbiamo avuto modo di notare che tra i vari benefici che riguardano il rovere c’è la sua bellezza e resistenza, purtroppo, dall’altro lato non si può dire che sia un prodotto economico.

Il legno rovere massello sarà più costoso dell’effetto legno di un legno multistrato, anche se sarà a discapito della qualità del legno, in quanto la percentuale di legno nobile in questo sarà molto minore. Allora, ad esempio si partirà da 15 euro per un listello di massello rustico ai 35 euro per un listone di parquet nodino, mentre per un listone di prefinito multistrato si arriva a spendere un massimo di circa 40 euro a listone.

Tra le alternative al massello, il più popolare è forse il pavimento di finto rovere sbiancato in gres porcellanato con costi che oscillano tra i 19 ed i 30 euro al metro quadro.