I parassiti del legno: tutto quello da sapere

parassiti del legno

Il legno presente nelle nostre case rappresenta per noi un materiale funzionale e utile per la costruzione e l’arredamento dei vari ambienti. Per qualcun altro invece si presenta come un gustoso e inimitabile alimento. I parassiti del legno si nutrono infatti di materiale ligneo per poter vivere, crescere e riprodursi. Ciò non ci infastidirebbe se la loro azione non deteriorasse, talvolta irrimediabilmente, il legno presente nelle nostre abitazioni.

Per questo motivo è molto importante prevenire e combattere questa problematica. Per farlo al meglio, sarà però necessario essere certi della specie di parassita del legno con cui abbiamo a che fare. Esistono infatti diverse specie di insetti che si nutrono di legno, distruggendolo.

Un altro motivo per cui è molto importante tenere questi indesiderati ospiti fuori dalla porta di casa è il fatto che a volte possono risultare dannosi per l’uomo. Questi insetti non attaccano l’uomo ma possono a loro volta essere intaccati da parassiti conosciuti come acari dei tarli o acari del legno. I parassiti del legno fungono dunque da vettori per questi acari che possono causare reazioni allergiche nell’uomo.

Riconoscere i parassiti del legno

Esistono diverse tipologie di parassiti del legno che differiscono tra loro per diverse caratteristiche. Le centinaia di specie possono però essere suddivise in tre principali famiglie:

  • Coleotteri
  • Isotteri
  • Imenotteri

I coleotteri sono più comunemente conosciuti come tarli e cominciano a nutrirsi di legno sin dallo stato larvale. Gli isotteri sono degli insetti tendenzialmente più piccoli e difficili da individuare rispetto ai coleotteri e sono noti come termiti. Gli imenotteri sono invece delle formiche molto ghiotte del legno di conifere e latifoglie.

Parassiti del legno: i coleotteri

I coleotteri ghiotti di legno, ovvero i tarli, sono divisi a loro volta in diversi gruppi che differiscono per varie caratteristiche. Infatti alcuni sono delle dimensioni di 3 o 4 millimetri mentre altri possono raggiungerei 5 centimetri di grandezza.

Alcuni di loro vivono al massimo 24 mesi, mentre altri possono addirittura superare i 15 anni di età. Ogni tipologia, inoltre, si nutre di un determinato tipo di legno.

I coleotteri parassiti del legno sono:

  • Coleotteri Anobidi Anobium punctatum
  • Coleotteri Anobidi Xestobium rufovillosum
  • Coleotteri Cerambicidi Hylotrupes bajulus
  • Coleotteri Cerambicidi Trichoferus holosericeus

I tarli si riconoscono per il loro modo di divorare il legno, infatti la loro azione è chiaramente visibile dall’esterno. I buchi da cui prendono il via le gallerie sono infatti visibili a occhio nudo. Inoltre tarli lasciano traccia della loro presenza, producendo una polverina che possiamo facilmente individuare vicino al legno.

Parassiti del legno: gli isotteri

Gli isotteri che si nutrono di legno e che comunemente sono conosciuti come termiti sono i parassiti del legno più pericolosi. Infatti la loro azione può essere molto difficile da individuare fino a quando potrebbe essere troppo tardi. Anche gli isotteri sono presenti in natura in diverse forme:

  • Isotteri Kalotermes flavicollis
  • Isotteri Reticulitermes lucifugus

I primi sono ghiotti di legno secco, mentre i secondi cercano ambienti umidi per potersi nutrire e riprodurre. Tutti però intaccano il legno dall’interno, lasciandone intatta la superficie esterna. Per questo motivo potrebbe essere difficile accorgersi della loro presenza. Per farlo si deve fare attenzione ai loro escrementi cilindrici che potrebbero trovarsi vicino al legno. Oppure si potrebbe controllare la superficie del legno presente in casa in maniera periodica per assicurarsi che non sia scavato al suo interno.

Parassiti del legno: gli imenotteri

Un’altra tipologia di insetti che fagocitano il legno è fa parte della famiglia degli imenotteri. In questo caso siamo di fronte ad alcune formiche che amano nutrirsi di cellulosa. Esistono due specie di questo gruppo che si nutrono di legno:

  • Imenotteri Formicidi Camponotus herculeanus
  • Imenotteri Formicidi Crematogaster scutellaris

Solitamente questi parassiti si nutrono di legno che si trova all’aperto, ma se si dovessero creare le giuste condizioni, potrebbero nidificare anche in casa.