Murales in casa: idee su come realizzarli

murales casa

I murales sono passati dall’essere il tipo di street art più famoso ad una forma di decorazione per la casa molto originale. Se si possiede la giusta creatività, lo spazio ed i materiali adatti, si possono raggiungere risultati notevoli e personalizzare con stile un angolo altrimenti anonimo. Se la nostra vena artistica non se la sente di rischiare possiamo sempre rivolgerci a professionisti per dei murales su commissione.

Dipingere sulle mura può essere un modo per dare sfogo alla nostra immaginazione o per rendere unica magari la stanza dei bambini, con disegni che rappresentano i loro personaggi preferiti.

Disegnare sui muri: cosa serve

Innanzitutto di un’idea progettuale: dove  e quanto grande vogliamo il nostro murales, ed ovviamente scegliere il soggetto  da dipingere.

Poi bisognerà scegliere la tecnica di realizzazione da cui scaturiranno i costi ed i tempi necessari. Se si opta poi per l’intervento di un writer di professione, i prezzi varieranno anche in base alla sua popolarità ed esperienza.

Come realizzare un murales

Per creare fai da te un murales semplice, possiamo  avremo bisogno di: colori acrilici, dei fogli di giornale, un metro, delle matite e della vernice per imbiancare.

  • Prima di tutto sarà bene disegnare uno schizzo su carta, quanto più dettagliato possibile, colorato e comprensivo di misure, poiché, in caso contrario, apportare delle modifiche in fase di lavorazione sul muro può essere complicato.
  • Il secondo passaggio consisterà nel pulire e livellare la parete per uniformarla prima di procedere ad una passata di bianco. Si consideri da subito l’eventuale presenza di infiltrazioni di umidità prima di rischiare di dover fare i conti con rigonfiamenti e crepe nella parete.
  • A questo punto inizieremo a tratteggiare i contorni del graffito con una matita pesante. Ciò ci farà mettere in prospettiva il disegno finale e di modificarlo se richiesto ora che saremo in tempo.
  • La colorazione successiva, con pittura acrilica, dovrà essere svolta in modo sicuro ma attento a non sbavare o creare addensamenti di colore. Si sconsiglia di utilizzare le bombolette spray se non si ha esperienza se non per eventuali sfumature finali sui bordi. Al termine dell’operazione andranno lasciate le finestre per un giorno per far asciugare per bene ed eliminare il cattivo odore.

Un alternativa più semplice al disegno è offerta dall’uso degli stencil, che si applicano ricalcando un immagine già disegnata sul muro con una matita, e colorandola allo stesso modo del murales.

Adesivi murali e fotomurali

Se invece non abbiamo nessuna intenzione di metter mano a matite e colori possiamo ricorrere agli adesivi murali. Si tratta di immagini stampate ad alta risoluzione o disegni decorativi, solitamente in vinile, facilmente applicabili sulle mura ed impermeabili all’acqua (ottimi quindi anche per essere esposti in bagno). Il fatto che non abbiano spessore fa sembrare questi adesivi dei veri e propri disegni fatti sul muro.

I soggetti disponibili oggi in commercio sono praticamente infiniti: si va dagli eroi dei cartoni animati a paesaggi naturalistici o spaziali, passando per le riproduzioni di quadri famosi e gli adesivi 3D.

Gli adesivi murali sono ancora più semplici da fissare alla parete di quanto lo fossero in passato: basterà scegliere una parete liscia (se è porosa non attaccherà), prendere le misure della zona che intendiamo coprire e farsi aiutare da una persona a stendere lo sticker.

Un altro grande vantaggio degli adesivi risiede nel fatto che possono essere tolti e riapplicati senza problemi se ci si rende conto di averli posizionati male. Oltre ad immagini prestampate, esiste anche la possibilità di comprare fogli colorati di vinile di varie misure per creare autonomamente un adesivo del soggetto che desideriamo.

I prezzi degli adesivi cambiano in base alla dimensione ed al tema e possono partire da poche decine di euro ed arrivare ad alcune centinaia di euro.