Lo schema della fossa biologica: tutto ciò che bisogna sapere

come funziona una fossa biologica

La fossa biologica, conosciuta anche come fossa settica, è una particolare tipologia di fognatura statica. Questo sistema per l’eliminazione delle acque reflue viene utilizzato per tutte le utenze che non sono direttamente collegate alla fognatura dinamica. In particolare ciò accade per le strutture isolate o situate in un posto in cui non è presente la fognatura normale, ma anche in molti condominii. All’interno della fossa biologica si raccolgono le acque nere e le acque grigie, ma non quelle pluviali.

Esistono due tipologie di fossa biologica, quella tradizionale, derivante dal tipo Bezault, e quella di tipo Imhoff. La prima si ricollega alla rete fognaria, mentre la seconda depura i vari liquami prima di disperderli nel terreno. Per questo motivo la fossa settica Imhoff è la più indicata per costruzioni che sorgono distanti dalle fognature. Scopriamo insieme qual è lo schema di funzionamento delle fosse biologiche e tutto ciò che c’è da sapere a riguardo.

Differenza tra fossa biologica e pozzo nero

I pozzi neri sono anch’essi utilizzati per la raccolta delle acque reflue ma a differenza delle fosse biologiche non prevedono il loro smaltimento. La fossa settica è infatti dotata sia di un canale d’ingresso che di un canale d’uscita. In questo modo i liquami che affluiscono all’interno della fossa biologica vengono poi scaricati per sfioramento. Il pozzo nero invece deve essere periodicamente e regolarmente svuotato.

Come funziona una fossa biologica?

La fossa biologica solitamente viene installata sotto terra, ad una profondità di almeno 1.20 metri. Va inoltre posizionata in un punto in cui è semplice accedere. Dunque, non sarà mai al di sotto della struttura per evitare di smantellare la pavimentazione al momento della manutenzione. Può essere prefabbricata o montata in loco e di solito è in cemento armato, ma ne esistono anche versioni più economiche in plastica (solitamente pvc) o in vetroresina.

Come abbiamo anticipato esistono due tipologie di fossa settica, che lavorano in maniera simile, sino alla fase di smaltimento dei liquami. La fossa biologica tradizionale è composta da vari elementi:

  • Tubi di entrata;
  • Divisorio;
  • Setto Verticale;
  • Sifoni e tubi di sfiato;
  • Paratie paraschiuma;
  • Tubi d’uscita;
  • Fori d’ispezione.

I liquami confluiscono attraverso i tubi d’entrata all’interno del divisorio, luogo in cui le sostanze pesanti sedimentano, mentre le sostanze organiche solubili fermentano grazie all’azione dei batteri. Il liquido parzialmente chiarificato passa poi all’interno del setto verticale in cui avviene la decantazione delle sostanze ricevute, prima che queste siano espulse attraverso i tubi d’uscita. I sifoni e i tubi di sfiato costituiscono invece il sistema di ventilazione, utile ad espellere i gas prodotti dalla fermentazione dei liquami.

La fossa biologica Imhoff

La fossa biologica Imhoff è invece in grado di depurare autonomamente i liquami in modo tale da poterli disperdere in un secondo momento nel terreno. Essa è costituita da:

  • Tubi di entrata;
  • Paratie para schiuma;
  • Vasca superiore;
  • Vasca inferiore;
  • Sifoni e tubi di sfiato;
  • Tubi d’uscita;
  • Fori d’ispezione;
  • Sistema di subirrigazione.

I liquami arrivano all’interno della vasca superiore attraverso i tubi d’entrata. In questo primo ambiente avviene la sedimentazione dei materiali che successivamente passano all’interno della vasca inferiore. Qui avviene il processo di digestione anaerobica, con cui le acque vengono depurate. Il filtraggio dei liquami è garantito e facilitato dalle paratie para schiuma. Attraverso il sistema di subirrigazione, le acque depurate vengono quindi disperse nel terreno.

Fossa biologica: cosa non bisogna dimenticare

Anche la fossa biologica ha bisogno di una periodica manutenzione. Indicativamente una volta all’anno, infatti bisognerebbe rivolgersi ad una ditta specializzata che ne praticherà lo svuotamento e il lavaggio. Inoltre, in particolar modo per quanto riguarda le fosse settiche Imhoff, è importante informarsi sulle relative regolamentazioni che possono cambiare in base al comune in cui ci si trova. Sarà infatti conoscere e rispettare i regolamenti comunali per installare un sistema a norma.