Nuove linee guida UNI per le valutazioni immobiliari

Indice articolo
Linee guida UNI
Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su email

Alla scoperta delle Prassi di Riferimento UNI

Sul sito internet UNI sono state pubblicate le nuove Prassi di Riferimento, linee guida per l’individuazione del segmento di mercato e per la rilevazione dei dati immobiliari, con l’obiettivo di fornire informazioni dettagliate sui metodi per rilevare correttamente i parametri economico-estimativi da applicare alle valutazioni nel settore residenziale, direzionale e commerciale.

Cosa prevedono le linee guida per le valutazioni immobiliari

Le prassi di riferimento UNI forniscono a tutti coloro che devono effettuare delle valutazioni immobiliari (ma non solo) un metodo accorto per poter rilevare e analizzare correttamente il mercato immobiliare, e conseguire così una rilevazione completa, accurata e veritiera, condividendo le informazioni necessarie per poter conseguire trasparenza e oggettività nelle attività di valutazione dei beni immobiliari.

In particolare, le prassi individuano i metodi utili per poter:

  • identificare i segmenti del mercato immobiliare;
  • raccogliere i dati e le informazioni di mercato;
  • elaborare e interpretare il mercato immobiliare.

Le linee guida possono dunque essere utilizzate per poter valutare il segmento di mercato in relazione ad alcuni parametri come localizzazione, destinazione, tipologia di immobile, dimensioni e caratteristiche della domanda e dell’offerta.

Per quanto attiene invece l’aspetto della raccolta dati, le linee guida aiutano il professionista a valutare le caratteristiche tecnico – economiche mediante scale di misura quantitative e qualitative.

Elenco dei periti immobiliari

Tra le altre novità, rileviamo come la Fondazione Opificium, su indicazione del Consiglio nazionale dei periti industriali, stia predisponendo un elenco di iscritti, che conterrà i nomi dei periti industriali che hanno specializzazione edile e un’esperienza nel settore delle valutazioni immobiliari.

L’elenco potrà essere a disposizione di tutte le società che ne facciano richiesta, fungendo così da base per poter attivare nuove collaborazioni professionali.