Il soppalco: idee per creare più spazio in casa

soppalco

Voler realizzare un soppalco rappresenta una valida soluzione per aumentare lo spazio ideale per chi dispone di una casa dal soffitto alto. Ciò comporta una modifica dei livelli interni dell’abitazione, con un conseguente cambiamento di quello che gli architetti chiamano “volume“.

Queste modifiche sono strutturali e richiedono una consulenza tecnica ed un progetto. L’inserimento di u nuovo livello, come quello relativo al soppalco in legno o in ferro, ha infatti implicazioni sulla struttura portante della casa perché aumenta il carico sui muri esterni.

Ritenetevi fortunati allora se potete approfittare di uno spazio extra per creare un soppalco poiché la maggior parte delle case non hanno dimensioni sufficienti per potersi permettere di perdere un’intera porzione di pavimento per realizzare una soluzione di grande effetto come quella di una doppia altezza.

Dove e come creare il soppalco

Gli spazi dei loft, con i loro altissimi soffitti, si confanno particolarmente ai cambi di volume. Offrono infatti l’opportunità di operare suddivisioni verticali tramite l’aggiunta di un soppalco per accogliere zone lavoro e camere da letto, che richiedono un alto grado di intimità.

Qual è l’altezza minima per realizzare un soppalco? Secondo il D.M. 5 Luglio 1975 occorre che l’altezza complessiva tra pavimento e soffitto per i locali abitabili sia pari a 2,70 metri, ma può scendere a 2,40 metri se si tratta di bagni, ripostigli, corridoi o disimpegni. É sempre consigliabile anche far riferimento a quanto riportato nel piano regolatore territoriale.

Gli aspetti più critici della presenza di un soppalco riguardano le dimensioni e la posizione. Creare una piattaforma nella zona letto non richiede una particolare altezza né uno spazio generoso: basterà che questo sia poco più grande di un materasso. In quanto all’ampiezza, il nuovo spazio dovrà essere commisurato alla funzione cui è destinato e non va posizionato in modo tale da bloccare la luce proveniente dalle finestre esistenti.

Anche lo spazio sottostante che viene ricavato deve essere sfruttato al meglio, ad esempio, destinandolo alla cucina o al bagno, contribuendo così a liberare spazio vitale all’interno della zona giorno principale.

Per quanto riguarda l’arredamento di soppalco si possono tendenzialmente seguire gli stessi consigli che riguardano la mansarda, per la posizione in cui si trova, quindi privilegiando mobili salva spazio e dipingendolo con colori neutri chiari.

Scale e ringhiere per soppalco

Un nuovo livello poi richiederà un accesso. Le opzioni più semplici includono scale a pioli, a incasso o a scomparsa; anche le scale a chiocciola sono una scelta valida, soprattutto in termini di spazio. Scale aperte o che sporgono dalla parete presentano il vantaggio di non creare alcun ostacolo visivo.

Non si dimentichi che inserire una scala comporta una perdita di spazio al piano inferiore o implicare un minimo di riorganizzazione interna.

Per salvare quanto più spazio possibile, le scale per soppalco più adatte sono quelle a scomparsa in legno regolabili in base all’altezza da raggiungere, misurando una larghezza di appena circa 50 cm. Tanti sono i modelli retrattili in commercio e dal prezzo molto contenuto. Si ricorda però che questo tipo di scala non è consentito nel caso di soppalchi abitabili ma solo ad uso di deposito.

In alternativa allora devono essere utilizzate delle scale fisse, in legno o acciaio, con gradini larghi anche 1 m. Per un buon effetto estetico e per allargare otticamente l’ambiente, possiamo considerare dei parapetti in vetro trasparente.

Le ringhiere, oltre a rappresentare un ovvio strumento di sicurezza e supporto, possono funzionare come elemento decorativo. Adattiamole allora allo stile di arredamento della casa e al tipo di corrimano della scala per uniformare l’aspetto totale. Sceglieremo quindi se preferiamo che le balaustre siano in ferro o di legno.

Una ringhiera per il soppalco in metallo non stonerà in un’abitazione dal design moderno, sarà robusta e facile da pulire. L’opzione in legno (di solito, di faggio, abete o frassino) regala un senso di calore e di naturalezza a tutta la casa.