Idee per un arredamento in stile etnico: ecco come ricrearlo in casa

arredamento stile etnico

L’arredamento etnico è tra gli stili più amati per la decorazione della casa, soprattutto dai più giovani. Si tratta di uno stile molto particolare, che rievoca terre e oggetti lontani, spesso di origine orientale e africana. 

Adatto sia allo stile classico che a quello moderno, l’arredamento in stile etnico parte dalla scelta dei complementi di arredo fino ad arrivare alla scelta dei tappeti. I materiali predominanti di questo stile sono il legno, la pelle, il bambù e le fibre naturali. Per quanto riguarda invece i colori ritroviamo spesso l’arancione, il marrone, il rosso o il verde. 

Vediamo dunque come ricreare in casa uno stile etnico di arredamento. 

Arredamento in stile etnico, oggetti e colori predominanti

Se state cercando idee per l’arredamento etnico, partite dal soggiorno.  Divani, poltrone e tende devono avere rigorosamente disegni tribali e forme geometriche persiane, con richiami continui agli animali tipici dell’africa.

Sono da prediligere i divani in pelle, bassi e ricchi di cuscini colorati possibilmente di colori caldi. L’arredamento di un soggiorno etnico è caratterizzato da sculture in legno, vasi in ceramica e lampade in fibre naturali. Attenzione anche ai sensi, questo tipo di arredamento prevede tutta una serie di essenze che richiamano l’oriente, come incensi e profumatori d’ambiente. 

La camera da letto deve essere esaltata con colori forti come il marrone e il rosso, o l’arancione che richiama il colore dei tramonti africani. Il letto a baldacchino è un must dello stile etnico, che può essere abbellito con della biancheria a tema. 

L’arredamento etnico non è amante dello stile minimalista, la parola d’ordine è caos e abbondanza, che devono restare sempre in ordine. Evitare candele ed essenze in cucina, che potrebbero confondere o nascondere gli odori e i profumi del cibo. 

Lo stile etnico chic invece è caratterizzato da un design più minimal e moderno, e utilizza colori più tenui come il grigio e il beige chiaro. 

Arredamento etnico moderno: quali oggetti e colori utilizzare?

L’arredamento etnico moderno è caratterizzato da linee più soft e una minore contaminazione africana. Nello stile etnico fusion moderno ed esotico si incontrano, senza però rinunciare alla bellezza delle terre lontane.

L’arredo etnico moderno deve essere funzionale e moderno, con oggetti e piccoli mobili etnici in stile minimal. Non esagerate con i dettagli o con gli oggetti, l’importante è rispettare la regola del minimalismo. 

Prima di acquistare oggetti e complementi di arredo, dobbiamo decidere lo stile e l’identità che vogliamo dare alla nostra casa. L’africa ci ha regalato una moltitudine di stili, dal tribale all’indiano fino ad arrivare al multietnico. 

Per quanto riguarda i materiali dell’arredamento etnico moderno, anche in questo caso troviamo legni scuri, bambù e pietra. I tessuti predominanti invece sono il cotone e il lino. Anche nella scelta dei materiali ricordiamo sempre l’elemento fusion, bilanciamo quindi gli abbinamenti con materiali più moderni come acciaio e vetro.

I complementi di arredo invece devono creare suggestione, ci sono tante idee per un arredamento etnico moderno, come ad esempio utilizzare oggetti che provengono dai nostri viaggi. Il contrasto tra colori, forme e dimensioni è molto importante, e possiamo enfatizzarlo creando un effetto chiaroscuro tra mobili e pareti.

Per quanto riguarda le dimensioni invece occorre prestare ad altezza e volume, cercando sempre di armonizzare elementi slanciati e imponenti. Stesso discorso vale per i materiali, che vanno differenziati a seconda di quelli che si trovano accanto, come nel classico abbinamento legno-pietra che nell’arredamento etnico funziona sempre.

Per completare l’atmosfera etno-chic potete utilizzare oggetti in rame o in bambù, o ancora vasi con motivi geometrici. L’importante è non sovraccaricare eccessivamente l’ambiente e bilanciare sempre la disposizione degli oggetti.