Dai colori ai mobili: idee e proposte per arredare un piccolo soggiorno

arredare soggiorno piccolo

Avere a disposizione uno spazio apposito in casa per poter accogliere parenti, colleghi e amici è spesso considerata una priorità. Il problema si presenta quando si deve arredare un soggiorno piccolo, dove gli spazi tendono ad essere molti ristretti e non bisogna assolutamente sbagliare la collocazione dei vari elementi scelti.

Di seguito vengono presentati una serie di consigli e idee per arredare un soggiorno piccolo. Ottimizzando lo spazio a disposizione e scegliendo gli arredi migliori in base alle proprie abitudini, si può ricreare un ambiente accogliente ed in linea con lo stile del proprio appartamento.

Arredare soggiorno: alcune regole di partenza e proposte d’arredo

Quando si hanno a disposizione degli spazi molto stretti, la prima cosa da fare è munirsi di carta e penna e preoccuparsi di tutte le misure della stanza considerata: solo in questo modo si può già avere una quadra generale sul da farsi. Il secondo passo per arredare soggiorni piccoli è capire, in base alle misure ottenute, come inserire tutti quegli elementi d’arredo “primari”: dalla smart tv al mobile su cui appoggiarla, passando per il divano.

Una volta immaginata la loro posizione, ci si renderà conto dello spazio restante da “riempire” e di come poterlo fare. In tal senso bisogna considerare anche la presenza eventuale di muri divisori o altre aree annesse (se parliamo di un open space invece che di una stanza) come la camera da letto o la cucina.

Superata la fase “preliminare”, di organizzazione, si passa all’arredamento del soggiorno vero e proprio. La strategia ovviamente può cambiare anche in base alla forma della stanza o spazio che si deve sistemare. Per fare un esempio, immaginiamo di dover arredare un soggiorno quadrato piccolo.

Quando la dimensione dei lati è la stessa, l’ambiente sembra essere ancora più stretto del solito. In questo caso, prima di passare all’azione, bisogna capire quale deve essere il punto focale della stanza. In quel lato andrà posizionata la tv con relativo mobile d’appoggio, o se questa è collocata a muro, inserire comunque un mobile al di sotto dove poter contenere l’oggettistica.

Al lato opposto sarà invece posizionato il divano, con magari un tappeto nel mezzo ad abbellire. Negli altri due lati può andare una libreria e/o, se lo spazio è poco, delle mensole.

La situazione è diversa invece se ci si ritrova ad arredare un soggiorno rettangolare piccolo. In questo caso si consiglia di posizionare i mobili più grandi sul lato lungo. A titolo di esempio, se si ha una libreria con un comparto centrale vuoto, si può sfruttare per riporre la tv, lasciando ai lati libri e riviste. Il divano, meglio se angolare, può essere posizionato in un’estremità così da far apparire l’ambiente più spazioso. Nell’altra estremità potrebbe andare un tavolino o magari una poltrona, così da ricreare una vera e propria zona relax.

Soluzioni per un soggiorno piccolo: come comportarsi con un monolocale

Caso a parte per chi vive in un monolocale. Stiamo parlando di uno spazio che va organizzato in funzione di un open space. Ad esempio, come si può dividere la zona cucina da quella living? Un suggerimento può essere diversificare la pavimentazione: da un lato piastrelle, dall’altro moquette o parquet. In alternativa, la cucina a vista si può dividere “virtualmente” utilizzando diversi colori o inserendo elementi d’arredo come un tavolo con le sedie oppure un banco da cucina.

Ma per arredare un soggiorno con angolo cottura la scelta migliore potrebbe essere quella di affidarsi a tavoli ripiegabili contro la parete o sgabelli richiudibili, tutti elementi che non occupano eccessivamente l’ambiente quando non devono essere utilizzati.

Idee per soggiorni piccoli, dai materiali all’illuminazione: una lista di consigli

Si sono immaginate alcune proposte d’arredo in base a forma e dimensione di un ipotetico salotto, tralasciando però una serie di cose interessanti. Quella presentata di seguito è una lista di consigli per arredare un soggiorno piccolo che potrebbe risultare molto utile.

Non sottovalutare i contenitori: più lo spazio è ristretto, più il disordine deve essere messo da parte. Ergo, disporre di contenitori a muro come scaffali o mensole è fondamentale.

Scegliere con cura i materiali: l’obiettivo è quello di ricreare un ambiente minimal? In tal caso la scelta dovrebbe ricadere su elementi d’arredo trasparenti, in plastica o in vetro. Anche il divano è meglio in pelle piuttosto che in tessuto.

Puntare sui colori chiari: tendono ad ampliare le dimensioni della stanza. Tinte come il bianco o panna, per le tende o i tappeti, sono l’ideale.

Non rinunciare al tavolino: è troppo utile, ci si può riporre tutto ciò che serve. Se lo spazio è davvero ristretto, meglio quello con le ruote da poter spostare a piacimento.

Sfruttare bene le luci: in particolare le luci a led, quelle sotto forma di strisce o faretti, che possono essere direzionate a piacimento e creare degli effetti particolari.