Dove comprare casa a Milano: i quartieri più in voga degli ultimi anni

casa milano

Impegnata, instancabile, proiettata costantemente al domani: Milano è riconosciuta come la città italiana in cui non si dorme mai, sempre ricca di fascino e tutta da scoprire. Ecco perché il mercato immobiliare del capoluogo lombardo regala continuamente nuove proposte, a metà tra i quartieri storici e le nuove zone che costantemente nascono per rispondere ad una domanda sempre in crescita.

In questa guida si provano ad analizzare alcuni quartieri dove conviene comprare casa a Milano, per posizione strategica, fascino o, perché no, investimento in ottica futura.

Comprare casa a Milano: da Santagiulia alle Tre Torri, passando per Forlanini

La prima zona da considerare è quella che riguarda le nuove fermate della linea M4 della metropolitana, che collegherà, tra le altre cose, la stazione San Cristoforo con l’aeroporto di Linate. Nel mezzo, tanti passaggi interessanti: da San Babila a Sant’Ambrogio, fino al Forlanini. Un tragitto molto trafficato ed in cui investire a livello immobiliare. Se si vuole comprare casa a Milano per investimento infatti, bisogna tenere presente che il valore delle case in questa zona è destinato a salire nei prossimi anni in concomitanza con l’apertura delle nuove fermate che stanno nascendo.

Per gli amanti del verde invece, un posto ideale dove prendere casa a Milano potrebbe essere l’area sviluppata intorno al viale Forlanini. Questa è poco distante dal centro città e negli ultimi anni si è modernizzata molto. Con il passaggio dell’M4 poi sarà ancora più di valore. Ma c’è anche chi non bada a spese. In questo senso, tra le zone di Milano dove comprare casa ci sono le Tre Torri. I tre grattacieli, nati vicino Portello, sono diventati in poco tempo simbolo della città milanese. La crescita del quartiere però è stato merito anche del nuovissimo complesso City Life, un centro che alterna lo shopping alle aree verdi e che attira turisti da tutto il mondo. Si tratta di una zona abitata anche da vip: tra gli altri, la casa di Chiara Ferragni e Fedez si trova proprio lì.

Meno ricercato e più tranquillo invece il Santagiulia, che rimane comunque tra i quartieri dove investire a Milano visto che negli ultimi anni l’area è entrata a far parte di un piano di riqualificazione del quadrante sud-est della città. Qui si punterà molto sul green, tra tecnologie innovative ed edifici dalla grande efficienza energetica.

Dove investire a Milano: dal quartiere Greco alla stazione Dateo, passando per le zone universitarie

Non è da sottovalutare neanche la zona intorno alla stazione Dateo, anch’essa considerata chic: dai ristoranti alla vita notturna, i divertimenti da quelle parti non mancano. L’inaugurazione della nuova fermata M4 la renderà ancora più strategica, con il centro città lontano giusto qualche minuto.

Ma in tema di zone di Milano dove investire è impossibile non prendere in considerazione i pressi delle varie università, che ogni anno attirano studenti da tutta Italia e da tutto il mondo in generale. Tra Cattolica, Bocconi, Politecnico e tutto il resto, comprare una casa da quelle parti è a prescindere un acquisto intelligente anche se si pensa soltanto di destinarla ad affitti temporanei per i fuori sede.

Torniamo invece alla zona sud, un po’ più silenziosa rispetto al centro. Oltre al Santagiulia, si distingue per una recente riqualificazione architettonica anche la zona Ripamonti, che include il quartiere Vigentino. Negli ultimi mesi i prezzi degli immobili di quella parte di Milano sono aumentati. Ergo, meglio affrettarsi prima che diventino inaccessibili. Di tutt’altra zona ma ugualmente valida dal punto di vista residenziale è il quartiere Greco, a nord.

Questo si trova a due passi dalla Bicocca ed è molto vicino anche alla stazione Centrale. Diciamo che, per caratteristiche, è perfetta proprio per quelle famiglie che vogliono stare abbastanza vicine al centro ma rimanere comunque a distanza dal caos.

Zone dove investire a Milano: il fascino rurale di Baggio

Spostandosi un po’ più a Ovest invece, ci si ritrova in una zona che sembra totalmente arenata rispetto all’immagine di innovazione e contemporaneità della città milanese. Ci si riferisce a Baggio, che fino al 1923 era ancora un paesino di campagna in piena regola. Soltanto negli ultimi decenni è stato realmente inglobato da Milano, ma nel complesso è rimasto un quartiere con un suo fascino rurale e pacifico, con tanto di maioliche colorate affisse sui muri che raccontano la storia del paese.

Consigli sul comprare casa a Milano: il cuore della città

Magari c’è qualcuno che non si fa problemi a fare casa e lavoro e cerca un posto dove vivere proprio nel cuore della città. Ebbene, delle zone ideali sotto questo punto di vista potrebbero essere Isola e Porta Nuova, dove si può notare una concentrazione di uffici, attività e studi professionali, che si alternano comunque con locali alla moda. Insomma, zone che in un certo senso incarnano proprio lo spirito tipico di Milano.