Disinfestazione adulticida: come proteggersi dagli insetti

disinfestazione adulticida

Purtroppo prima o poi vi sarà capitato: fate ritorno nella casa delle vacanze dopo alcuni mesi e vi rendete conto che in giardino, o peggio ancora in casa, c’è una concentrazione decisamente sospetta e sgradevole di insetti. Niente panico, con l’innalzarsi delle temperature può capitare e a volte bastano piccole disattenzioni come un foro nella zanzariera o un po’ di acqua stagnate in giardino per creare situazioni di questo tipo.

La soluzione è affidarsi a degli esperti e procedere con la disinfestazione. Di che tipo? Se gli insetti sono già una presenza fastidiosa e tangibile nel vostro ambiente, è probabile che abbiate bisogno di una disinfestazione adulticida.

Disinfestazione adulticida: cosa significa?

Se vi state chiedendo cos’è la disinfestazione adulticida vi chiariamo subito le idee: la differenza tra disinfestazione adulticida e antilarvale si intuisce già dai nomi, la disinfestazione adulticida è un tipo di intervento mirato che permette di debellare gli esemplari adulti di insetti.

Il vantaggio è che si tratta di un tipo di intervento che permette di liberarsi di insetti comuni, come le zanzare, ma anche delle più pericolose zanzare tigre o delle vespe d’Oriente.

Tuttavia, anche se si tratta di una pratica efficace e che può essere effettuata sia su ambienti esterni che interni, non va mai presa con leggerezza: è molto importante rivolgersi a una ditta specializzata e non abusarne, il rischio è quello di avere effetti anche molto serie su animali e persone coinvolte nell’ambiente trattato.

Disinfestazione adulticida: precauzioni e pericoli

Si parla di disinfestazione adulticida in ambiente esterno quando l’intervento riguarda parchi o giardini. La prassi dovrebbe essere tutt’altro che comune e interessare in via eccezionale ambienti “delicati” poiché soggetti ad alta frequentazione di bambini o anziani.

Ancora una volta rivolgersi a una ditta specializzata è una scelta obbligata: la ditta dovrà valutare l’ampiezza dell’area da trattare, la presenza umana ed eventuale flora presente.

Anche un intervento in interno dovrebbe essere attentamente ponderato e sempre affidato alle mani di esperti, i rischi ed effetti collaterali da tenere a mente sono piuttosto seri e comprendono:

  • possibile avvelenamento di animali presenti
  • fitotossicità della fauna circostante
  • effetti gravi sulla salute delle persone
  • resistenza agli insetticidi

Quest’ultimo potrebbe diventare una vera arma a doppio taglio: abusare della disinfestazione adulticida potrebbe far sviluppare negli insetti una resistenza, rendendo vano il trattamento.

Le precauzioni da mettere in campo sono varie e vanno sempre attentamente richieste alla ditta a cui vi state rivolgendo, ma in generale ricordate di:

  • tenere chiuse porte e finestre anche nell’ora (o nelle ore) successiva all’intervento
  • non circolare nelle zone di intervento
  • non esporre all’aperto la biancheria o bucato
  • coprire i giochi dei bambini e lavarli a fine intervento
  • tenere gli animali domestici in casa e non esporre le ciotole al trattamento

Disinfestazione adulticida e antilarvale: meglio prevenire

Una volta compreso il significato della disinfestazione adulticida vale la pena sottolineare come si tratti un intervento emergenziale, da svolgere quando la situazione è sfuggita di mano (magari perché appunto ci si trovava molto distanti dalla specifica abitazione).

In tal senso va anche ricordato che l’intervento ha il pregio di debellare molti insetti in poco tempo ma che questi, per loro natura, hanno una grande velocità di riproduzione, dunque per evitare il ripresentarsi del problema sarebbe meglio intervenire con misure di prevenzione:

  • non lasciare mai acqua stagnante in giardino o in casa;
  • non lasciare avanzi di cibo;
  • dotarsi di buone zanzariere;
  • allontanare gli insetti con citronella o profumi particolari;
  • usare piastrine notturne.

Fate attenzione e non dimenticate queste accortezze se state cercando una casa al mare o in campagna dove trascorrere le ferie e non volete rinunciare al giardino. Sicuramente volete sentirvi a casa nella nuova abitazione, ma non vorrete che così si sentano anche gli insetti!