Devi arredare casa? Scopri il tuo stile!

Indice articolo
Quale stile scegliere per arredare casa?
Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su email

Come si arriva da uno spazio vuoto alla creazione di una vera e propria casa? La scelta di uno stile è fondamentale per l’arredamento di ogni abitazione.

 

Ti sarà sicuramente capitato durante la ricerca di un’abitazione, di visitare appartamenti e immobili immaginando come arredare casa, come dividere le zone, quali oggetti e complementi di arredo comprare e come posizionare le luci per rendere quegli spazi davvero casa tua. E ti sarai poi chiesto su quali basi scegliere uno stile piuttosto che un altro per arredare casa. Prima di scoprirlo, è importante ricordare che un arredamento oltre a essere bello deve essere funzionale. Gli spazi devono risultare facilmente gestibili, gli oggetti per la casa devono essere di qualità e i complementi di arredo scelti anche in base alla grandezza dell’abitazione. Sarà poi fondamentale scegliere una gerarchia di colori da utilizzare, stabilendo così una palette dalla quale partire per la selezione degli oggetti per la casa. Non dimenticare che la scelta degli accessori non può essere lasciata al caso. C’è bisogno  della stessa attenzione riservata ai mobili più grandi: un complemento di arredo sbagliato può rovinare lo stile di un’intera stanza. Allo stesso modo anche la disposizione di quadri e fotografie richiede cura. Studia quali sono le pareti più adatte, crea una coerenza nelle stanze della casa e prova a seguire queste semplici regole:

  • appendi a circa 160 cm da terra, l’altezza deve essere sempre a livello dello sguardo;
  • raggruppa per colore e dimensioni;
  • non esagerare, lasciare alcuni muri liberi aumenta la percezione d’ampiezza di un locale.

Ecco, adesso sei pronto a scegliere il tuo stile per arredare casa!

Lo stile minimal

Arredare casa può anche significare semplicità. Si sa, quelle semplici sono spesso le soluzioni migliore. Per interpretare al meglio lo stile minimal, gli elementi chiave da tenere a mente saranno le forme pure e i colori neutri, come il bianco e il nero, oltre a beige e grigio chiaro. In questa tipologia di arredamento non c’è spazio per oggetti ricchi di dettagli, ma si deve optare per linee pulite ed essenziali. Se decidi di arredare casa in stile minimal prediligi l’efficienza e l’ordine utilizzando contenitori e box per raggruppare oggetti, soprammobili e libri, e lascia che sia la luce a riempire gli spazi a dare profondità e movimento alle stanze della casa.

Lo stile industriale

Senza grandi finestre luminose, travi in lego, mattoni a vista e materiali grezzi non si può parlare davvero di stile industriale. Questa tipologia di arredamento per la casa è nata e si è sviluppata nei loft di New York. Gli elementi che concorrono a definire lo stile industriale, o industrial, si possono individuare in:

  • oggetti per la casa in metallo nero;
  • mobili di seconda mano, riportati a nuova vita tramite interventi di restauro che lasciano trasparire la loro autenticità;
  • lampade in metallo o lampadine a vista;
  • opere d’arte che hanno fatto la storia del design e che caratterizzano gli spazi;
  • tavoli in legno con gambe in acciaio, corredati da sedie in metallo.

Lo stile scandinavo

Lo stile scandinavo, anche detto stile nordico o svedese, è ormai da molti anni una tendenza che sembra non essere destinata a subire battute d’arresto. Alla semplicità e alla freschezza propri dello stile minimal, nello stile scandinavo per arredare casa si aggiungono anche il legno naturale, i colori pastello, le texture particolari e giocose, le superfici lucide e riflettenti. Da non dimenticare, inoltre, l’outdoor. Giardini e terrazze, infatti, in questa tipologia di arredamento vengono valorizzati con lo stesso arredamento riservato agli interni. Largo, quindi, a pulizia e sobrietà con tavoli e sedie caratterizzate da linee semplici ed eleganti, e colori tenuti, per esaltare i contrasti e dare carattere all’ambiente.

Lo stile eclettico

Forse uno degli stili più difficili e complessi con cui arredare casa. Lo stile eclettico, infatti, è caratterizzato dalla combinazione di elementi di stili e periodi diversi, da forme particolari e colori sgargianti. Se i complementi di arredo vengono mixati con il giusto occhio, il risultato sarà variegato e multiforme, ma perfettamente armonico. Con lo stile eclettico le parole d’ordine sono osare e infrangere le regole, unendo in uno stesso ambiente elementi fra loro contrastanti contraddistinti da dettagli provocatori, come stampe e animalier.

Scelto? Ok, ma ricorda le basi

Qualunque sia lo stile che avrai scelto per arredare casa, ricordati di selezionare buoni elettrodomestici, solidi tavoli, librerie resistenti, un letto e un divano di ottima fattura. Dopodiché non ti resterà altro che portare qualcosa di familiare all’interno della tua nuova abitazione per rendere gli ambienti di casa più caldi e accoglienti.