Come si pulisce il frigo in 5 semplici step

come pulire il frigo

La pulizia del frigorifero è uno degli aspetti più importanti della pulizia della casa, ma anche una delle più grandi scocciature. Prestiamo poca attenzione (e cura) a un elettrodomestico fondamentale per la conservazione di alimenti e bevande. Il più delle volte ci ricordiamo di pulire il frigo solo quando, dallo stesso, provengono odori sgradevoli. Questo è il campanello d’allarme che ci avvisa del fatto che non possiamo più procrastinare.

Per evitare questo problema, e quelli che ne conseguono per gli alimenti e successivamente per noi stessi e la nostra salute, è necessario pulire il frigo con una periodicità trimestrale (quattro volte l’anno).

Tuttavia, se nei periodi freddi la pulizia viene facilitata dalla semplice disposizione dei cibi fuori dal refrigeratore, in quelli caldi dobbiamo preoccuparci di distribuirli in apposite borse termiche, per evitare che vadano a male. Per non essere presi alla sprovvista meglio tenerne qualcuna in più, così da superare una prima seccatura nel momento in cui ci apprestiamo a fare pulizia. Sistemati gli alimenti da parte possiamo iniziare il lavoro.

Okay ma… da dove cominciare? Cosa pulire e in che modo? In poche parole: come si pulisce il frigo?

In quest’articolo vediamo quali sono i 5 step da seguire per ottenere una pulizia impeccabile del refrigeratore, tanto interna quanto esterna.

Cominciamo.

#1 Scollegare il frigo

Dopo esserci accertati di aver liberato il frigorifero da tutti gli alimenti e le bevande, la prima cosa da fare è staccare la spina dalla corrente e scollegarlo. È importante ricordarlo non solo perché il rischio che l’elettrodomestico si guasti è molto concreto, ma anche perché tenendo gli sportelli aperti il consumo di elettricità è ingente.

#2 Come pulire i cassettoni e i ripiani del frigo

A questo punto svuotiamo completamente il frigo, estraendo cassettoni e ripiani e appoggiandoli nel lavandino della cucina o poggiandoli temporaneamente su di un tavolo.

I ripiani solitamente riportano macchie e incrostazioni di vario tipo e per pulirli abbiamo due alternative: sgrassatore e spugnetta monouso (e il giusto olio di gomito, soprattutto per le incrostazioni più ostinate), o preparare da noi una delle soluzioni naturali disponibili per combattere lo sporco, come:

  • acqua e aceto: imbeviamo un panno morbido e passiamolo sui ripiani del frigo; l’acido acetico, infatti, è un ottimo sgrassatore naturale e se le macchie persistono allora ci conviene usare un panno imbevuto solo con l’aceto;
  • acqua e bicarbonato: anche questo è un ottimo rimedio naturale per pulire il frigo; il bicarbonato di sodio, infatti, è ideale per rimuovere le macchie, fungendo anche da azione abrasiva sui ripiani sporchi.

Con gli stessi rimedi naturali possiamo pulire anche i cassettoni del frigo o, in alternativa, adoperare uno spray disinfettante.

#3 Come si pulisce l’interno del frigo

Sgrassato i ripiani del frigorifero e ripulito i cassettoni, passiamo alla pulizia interna dell’elettrodomestico. Per questo spazio è meglio evitare detergenti e panni abrasivi. Tutto ciò che ci occorre è una bacinella di acqua calda mescolata con del detersivo per piatti, e un panno in microfibra per pulire bene tutte le superfici; dopo aver lasciato agire la soluzione per qualche minuto, provvediamo a risciacquare l’interno con uno straccio imbevuto d’acqua e, successivamente, asciugare bene con un panno pulito.

L’interno è sistemato, ora dedichiamoci alla guarnizione del frigo. Una scarsa cura di questa può causare il formarsi di muffa, mettendo a rischio gli alimenti conservati. Per pulire la guarnizione ci basta un panno imbevuto di aceto bianco; questo rimedio naturale è molto efficace contro le macchie di muffa. In alternativa possiamo sciogliere un cucchiaio di bicarbonato nell’acqua e passare il panno sulla guarnizione di gomma.

#4 Come si pulisce l’esterno del frigo

Per la pulizia esterna del frigo l’unica cosa che ci serve è un panno antistatico; questo ci aiuta tantissimo nel catturare la polvere presente negli incavi esterni dell’anta grande e sulle serpentine del condensatore, migliorandone in questo modo l’efficienza. Grazie al panno antistatico in poco tempo riusciamo a rimuovere anche tutta la lanugine formatasi sul retro del frigorifero. Infine, passiamo una spugnetta umida sull’anta del frigo e, successivamente, asciughiamola.

#5 Come si eliminano gli odori dal frigo

Siamo alla fine della pulizia del frigo.

È ora di rimettere dentro ripiani e cassettoni. Manca un’ultima cosa. Prepariamo una soluzione con acqua e limone, imbeviamo un panno in microfibra e passiamolo delicatamente tanto all’interno quanto all’esterno del frigo; questo ci consente di tenerlo fresco e pulito per più tempo, eliminando i cattivi odori.