Come pulire il gres porcellanato in base alla tipologia

pulire gres porcellanato

Il gres porcellanato è un materiale sempre più diffuso nelle nostre case, grazie alle sue molteplici qualità. È infatti una superficie elastica e resistente, facile da lavorare e manutenere, nonché moderno e bello da vedere. A tutto ciò si aggiunge inoltre il fatto che il gres porcellanato risulti molto più economico delle superfici classiche.

Grazie alla sua scarsa propensione all’assorbimento il gres porcellanato è anche un materiale semplice da pulire. Tuttavia sarà necessario seguire alcuni accorgimenti, in modo tale da mantenere le nostre superfici sempre in buono stato.

Esistono infatti soluzioni leggermente diverse in base alle varie tipologie di gres porcellanato. Diventa quindi importante distinguere tra una superficie opaca, lucida o effetto legno.

Come pulire il gres porcellanato opaco

Il gres porcellanato opaco presenta una superficie ruvida. Per questo motivo è più probabile che su questo tipo di materiale si creino macchie e residui di sporco. Ciò non costituisce comunque un problema, data la scarsa porosità della superficie, che ne rende semplice la rimozione.

Per quanto riguarda la pulizia ordinaria del gres porcellanato basterà seguire pochi semplici passi. Innanzitutto bisognerà passare uno straccio in modo tale da rimuovere polvere e residui in eccesso. Dopodiché basterà lavare utilizzando acqua e un detergente neutro. È importante evitare di utilizzare detersivi troppo invasivi, per non alterare la colorazione della superficie.

Come pulire il gres porcellanato effetto legno

Il gres porcellanato effetto legno presenta un superficie abbastanza liscia e anche in questo caso la porosità è molto ridotta. Per questo motivo la formazione di macchie e di residui di sporco è rara. La conseguente rimozione risulterà quindi semplice.

Basterà comportarsi come nel caso del gres porcellanato opaco. Si laverà dunque con acqua e un detergente neutro, dopo aver rimosso la polvere con un panno. Bisognerà però fare attenzione a non utilizzare prodotti cerosi o oleosi. Si rischierebbe non soltanto di macchiare irreversibilmente la superficie ma anche di scheggiarla.

Come pulire il gres porcellanato lucido

Il gres porcellanato lucido, come ad esempio quello effetto marmo, presenta una superficie molto liscia. Le caratteristiche relative all’assorbimento e alla porosità restano dunque ottimali per la conservazione in buono stato del materiale e la relativa pulizia.

Anche in questo caso l’iter da seguire sarà lo stesso. Dopo aver pulito con uno straccio basterà fare attenzione a scegliere un prodotto neutro e che non rischi di danneggiare la soluzione. Vogliamo segnalare anche la possibilità di utilizzare una soluzione molto semplice per lavare il gres porcellanato: acqua calda e ammoniaca. Mezzo bicchiere di ammoniaca per 5 litri d’acqua dovrebbe andare bene.

Non sono inoltre da escludere soluzioni naturali fai da te, realizzate con aceto, bicarbonato e limone. Tuttavia le “ricette” in questo caso sono molteplici e non ci sentiamo di consigliarne una in particolare.

Come rimuovere le macchie più aggressive

Al di là della pulizia ordinaria, si potrebbe avere a che fare con macchie più aggressive causate ad esempio da vino, inchiostro o ruggine. Anche in queste eventualità, la scarsa porosità della superficie ci aiuta molto. Sarà infatti più semplice rimuovere queste tipologie di macchie rispetto a quanto non lo sarebbe su un pavimentazione in materiali classici.

In ogni caso il consiglio migliore che possiamo fornire in questo caso è di agire tempestivamente. Rimuovendo la macchia in tempi brevi, si avrà infatti la certezza di non rovinare la superficie. Nel caso in cui ciò non fosse possibile e la macchia risultasse difficile da eliminare, si potrà ricorrere a determinati prodotti specifici.

Come pulire il gres porcellanato dopo la posa

La pulizia del gres porcellanato dopo la posa della pavimentazione merita un discorso a parte. Si tratta infatti di un’operazione che andrà effettuata una sola volta, a 3 o 4 giorni di distanza dall’installazione della superficie.

Per rimuovere i materiali di risulta prodotti al momento della posa, come colla o stucco, sarà importante utilizzare un prodotto adatto a base acida. La rimozione di questi detriti è molto importante anche per evitare l’accumulo di sporco in futuro.