Come montare una porta da interni senza chiamare un tecnico

montare porta da interni

Essere in grado di montare una porta da interni senza chiamare un tecnico permette di risparmiare molto soldi perché si impara a fare tutto in autonomia. Ma come si monta una porta interna totale autonomia?

Si tratta di un’operazione molto più semplice di quello che sembra, bastano solo gli attrezzi giusti e un po’ di pazienza. Le operazioni preliminari sono importanti: prima di tutto occorre procurarsi il materiale. Telaio e controtelaio devono essere a portata di mano, così come il coprifilo, la serratura, le maniglie e i cardini.

Per quanto riguarda invece l’attrezzatura per montare una porta, abbiamo bisogno di giraviti, un filo a piombo, una livella, riga e matita, un metro. un seghetto a dorso e una cassetta per tagli a 45°. Procuriamoci anche un avvitatore, una raspa, uno scalpello, un martello da carpentiere e uno di gomma, schiuma riempitiva e della colla per legno.

Come montare una porta blindata: smontare la porta vecchia

Il primo passaggio prevede lo smontaggio delle vecchia porta. Prima di montare una porta blindata bisogna misurare con precisione la profondità del nuovo telaio, tenendo conto gli eventuali rivestimenti da installare, il pavimento e la muratura.

Per prima cosa rimuovere l’anta, che va portata in una posizione di massima apertura e poi sollevata per consentire la fuoriuscita dei cardini. Se riscontrate delle difficoltà potete utilizzare uno scalpello o un giraviti che inserirete sotto la porta. Se possibile fatevi aiutare da qualcuno in modo che vi sorregga la porta.

Una volta che avete rimosso l’anta, prima di montare la porta blindata, rimuovere il coprifilo aiutandovi sempre con scalpello o cacciavite. Passate dunque alla rimozione del telaio svitando le viti che lo tengono incollato al controtelaio.

Passiamo dunque al montaggio della porta blindata installando il nuovo telaio. Montare dunque la maniglia e la serratura.

Se volete montare una porta fai da te, ricordate che la serratura, nella prima fase di messa in opera della nuova porta dovrà restare chiusa. Questo per mantenere la porta ben salda al telaio.

Il telaio va ora posizionato all’interno del vano, ben distanziato dai tre lati del controtelaio, i due montanti laterali e la traversa superiore, e infine va bloccato in posizione con dei cunei di legno. Assicuratevi che la misura dell’ampiezza del telaio sia uguale sia sopra che sotto.

A questo punto dovete fissare la porta al telaio dopo aver aperto l’anta. Basta inserire e avvitare le viti su ognuno dei due montanti laterali utilizzando, se lo avete a disposizione, un avvitatore elettrico.

Anche se dovete montare una porta esterna, si consiglia di non rimuovere l’anta dal telaio durante il fissaggio, per far sì che il funzionamento della porta sia sempre ottimale e che non vi siano ostacoli e attriti sul pavimento.

Come montare una porta scorrevole o basculante

Prima di montare una porta basculante, bisogna accertarsi che il livello e la planarità del piano di appoggio siano in condizioni ottimali.

Procuratevi un trapano o un avvitatore per inserire i vari tasselli e il kit di installazione della porta che dobbiamo montare. Ecco i vari passaggi per montare una porta basculante: 

  • Smontare i copri contrappeso dai montanti laterali del telaio;
  • Fissare i copribili laterali tramite le viti specifiche del kit di montaggio della porta
  • Le zanche per il fissaggio non sono già piegate, dato che la piegatura deve essere fatta da chi monta,
  • Fissare poi la staffa al soffitto per i modelli provvisti e la scarpetta a terra con i tasselli;
  • Agganciare i contrappesi e riposizionare i copri contrappeso precedentemente smontati;
  • Avvitare la maniglia e smontare il reggi porta che fino alla fase finale del montaggio non deve mai essere rimosso.