Come fare il giardino di casa da soli?

Ecco qualche consiglio per scoprire come fare il giardino di casa da soli e progettare un’area esterna all’altezza dei propri sogni.

 

Per chiunque abbia un giardino o uno spazio all’esterno della propria casa, diventa necessario curare e tenere d’occhio anche questa zona. L’arredamento di un giardino così come della casa può non essere cosa semplice, in molti, infatti, si rivolgono a progettisti specializzati che possano consigliarli su quali mobili, lampade e piante siano più adatte al proprio spazio verde. Ma come fare il giardino in casa da soli?

La prima cosa da fare è rimboccarsi le maniche e prepararsi a mettere le mani in pasta… o meglio, nella terra!

 

Progettare un giardino: le prime valutazioni

La prima cosa da fare per progettare un giardino è innanzitutto la valutazione dello spazio a disposizione. Inoltre, sarà indispensabile sapere qual è l’esposizione del giardino, quali le condizioni climatiche e la tipologia di terreno. Tutte queste caratteristiche sono fondamentali per sapere quali saranno le specie di piante più adatte da piantare e valutare la collocazione ideale.

Ovviamente, è importante anche valutare le esigenze della famiglia: ad esempio, se i tuoi figli necessitano di un luogo dove divertirsi, dovrai prevedere lo spazio per i giochi; se vuoi realizzare un piccolo orto per coltivare qualche ortaggio, dovrai tenere una zona del giardino libera da piante ornamentali e complementi di arredo; oppure se vuoi invitare gli amici durante la bella stagione, dovrai prevedere la creazione di una zona piastrellata o di un patio dove disporre tavoli, sedie e magari anche un barbecue.

Per progettare un giardino, quindi, dovrai suddividere lo spazio a disposizione in base ai tuoi bisogni. Per farlo puoi organizzare il terreno mentalmente o farti aiutare da carta e penna facendo uno schizzo di quello che potrebbe essere il risultato finale. Ricordati di osservare il giardino per qualche giorno e vedere come si muove la luce e quali sono le aree che più ti piacciono, poi lasciati guidare dall’istino e dalla fantasia per rendere unico e personale il tuo giardino.

Arredamento di un giardino così come della casa può non essere cosa semplice

 

Le piante da giardino

Un punto fondamentale per cui vuole sapere come fare il giardino di casa da soli è la scelta e la disposizione delle piante da giardino. Se esistono già delle piante potresti far ruotare il resto dei fiori intorno ad esse e, se queste piante sono alberi molto alti, assicurati che queste siano stabili e non pongano problemi di sicurezza per la casa.

Alcune buone soluzioni per la progettazione di un giardino semplice sono la creazione di piccole aiuole, l’utilizzo di vasi di differenti dimensioni e la sistemazione di piccole piante sulle mensole fissate all’esterno della casa.

La scelta della tipologia di piante da inserire all’interno del giardino può essere rivolta a piante di vario aspetto, sia verdi che fiorite, ad ampio raggio o più contenute. In questo modo si creeranno differenti ambienti dal giardino “classico” a quello “zen”:

  • il giardino classico è solitamente caratterizzato da prati con manti erbosi, siepi tagliate secondo disegni geometrici e zone ornamentali;
  • il giardino roccioso è ovviamente legato alla presenza di pietre e rocce con varietà di piante appartenenti a specie rupestri o adattabili all’ambiente;
  • il giardino rustico ha un aspetto molto naturale e utilizza specie tipiche della campagna;
  • il giardino zen comprende piante, acqua e rocce, che sono la rappresentazione allegorica dell’uomo e della natura che lo circonda.

Come scegliere le piante da giardino

A seconda dello stile scelto per la progettazione del giardino, cambieranno anche le piante da inserire all’interno dello stesso:

  • alberi;
  • arbusti;
  • piante sempreverdi;
  • piante rampicanti;
  • fiori;
  • piante acquatiche.

Un consiglio è quello di cominciare a piccoli passi: infatti, con il tempo il giardino si modifica, le piante crescono e l’effetto visivo nel complesso cambia così che il progetto iniziale potrebbe essere portato avanti o completamente stravolto. Non avere fretta di vedere i risultati del tuo lavoro, sii paziente e dai alla natura il tempo di sbocciare!

 

Arredo da giardino

Nel progettare un giardino ci sono altri elementi importanti oltre alle piante: l’illuminazione e l’arredamento. Per valorizzare al meglio le piante e gli alberi è buona norma direzionare le luci verso le fronde e disseminare per il giardino piccole lucette, magari lungo un passaggio o un sentiero, in modo che abbiamo anche una funzione utile.

Una volta scelto lo stile del giardino e le piante, la scelta dell’arredamento per l’esterno sarà una naturale conseguenza: tavoli, sedie, panchine e sgabelli dovranno essere in linea anche con quanto presente dentro casa così da dare l’impressione che gli ambienti siano l’uno il naturale sviluppo dell’altro.

Per dare uno sprint in più al tuo giardino, o magari anche solo per occupare uno spazio vuoto, potrai focalizzarti su un elemento spettacolare: che sia un albero, una collinetta naturale, una statua o una fontana, potrai scegliere di rendere una parte dello spazio a disposizione il punto focale del tuo giardino.

Se adesso hai capito come fare il giardino di casa da soli, ma non hai ancora un giardino è il momento di ricorrere ai ripari e cercare subito una casa in vendita dotata di una bella area verde da arredare!

Vota l’articolo:

5 / 5 (2 votes)

Ti è piaciuto l'articolo?

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest

LASCIA UN COMMENTO