Come diventare Agente Immobiliare

Come diventare agente immobiliare

La professione dell’Agente Immobiliare ogni anno cattura l’attenzione di moltissimi giovani che, terminati gli studi superiori, vogliono intraprendere questo percorso lavorativo.
Diventare un Agente Immobiliare significa però continuare a studiare: bisogna seguire dei corsi, fare dei quiz, sostenere un esame e, alla fine, ottenere un patentino.

Inoltre servono anche dei requisiti non solo legati alle conoscenze del settore, ma anche personali: saper vendere una casa si impara con il tempo, ma relazionarsi con i clienti potrebbe essere una dote innata.

Vediamo allora l’iter completo per entrare a far parte del team di lavoro di una Agenzia Immobiliare.

I requisiti per diventare Agente Immobiliare

Come si diventa agente immobiliare? Questa è la domanda che molti si pongono quando decidono di intraprendere questo percorso lavorativo. Prima di tutti bisogna rispettare e avere determinati requisiti:

  • Avere un diploma di scuola superiore o un attestato di una scuola professionale
  • Frequentare un corso per Agenti Immobiliari
  • Superare l’esame della Camera di Commercio

Essere in possesso di una laurea non è obbligatorio, ma a oggi ci sono sempre più corsi di studio dedicati a questa professione che possono essere un quid in più nel proprio bagaglio di conoscenza e di competenze. Avere infatti delle skills economiche, finanziarie o di marketing significa riuscire a distinguersi e a farsi notare per una eventuale assunzione in una Agenzia Immobiliare.

Il corso per diventare un professionista dell’immobiliare

Per diventare un Agente Immobiliare è poi necessario seguire un corso di formazione online o frontale.

Attenzione. Dal 2020 per i corsi telematici sarà obbligatorio seguire anche un 70% delle lezioni direttamente in classe, non solo tramite internet.

Gli Enti di Formazione riconosciuti sono svariati e tutti offrono una preparazione completa in vista dell’esame finale. Generalmente i corsi durano da un minimo di 80 a un massimo di 200 ore.

L’esame di abilitazione per lavorare in una Agenzia Immobiliare

Una volta seguito un corso professionale e acquisite tutte le nozioni fondamentali per entrare nel mondo del real estate è tempo di sostenere l’esame per diventare Agente Immobiliare a tutti gli effetti. Per iscriversi alla prova finale bisognerà avere l’attestato di partecipazione al corso e il diploma.

L’esame generalmente è strutturato con una prova scritta e un orale. Le materie oggetto della prova vertono su diversi argomenti legati, ovviamente, al mondo dell’immobiliare. Sarà importante quindi conoscere bene nozioni di diritto civile o tributario, essere preparati su adempimenti fiscali, agevolazioni fiscali, concessioni edilizie, codice civile, diritti e doveri del mediatore professionista… Se l’esame non venisse superato si potrà riprovare dopo sei mesi.

Una volta superato il test otterrete il patentino da Agente Immobiliare, ossia la qualifica professionale abilitante. A questo punto ci si può iscrivere al registro di competenza, REA, come ditta individuale oppure al Registro Imprese se volete aprire una vostra Agenzia.

L’iter non  è semplice, è vero, ma la soddisfazione di fare una lavoro che amate e che vi fa svegliare ogni mattina felici è impagabile!