Come apparecchiare la tavola per tutte le occasioni

apparecchiare tavola

Se non si è mai pensato a come apparecchiare la tavola per un’occasione particolare o se ci si trova a dover organizzare una cena formale, preparare la tavola può apparire come un compito arduo. Dove vanno messi il piatto del pane ed i bicchieri? Quante forchette servono?

E mentre molte delle regole del bon ton del pranzo tradizionale possono sembrare ormai superate, le basi rimangono le stesse sia che si stia preparando una cena con gli amici o un ricevimento da matrimonio. Così, una volta imparate, non avrai potranno essere utilizzate per rendere ogni occasione speciale, magari divertendosi anche in corso d’opera.

Quindi, senza ulteriori indugi, vediamo come si apparecchia la tavola secondo il galateo.

Apparecchiare la tavola: regole per una cena formale

Iniziamo con la tavola per un’occasione formale perché, a partire da questa, si può essenzialmente sottrarre alcuni elementi che non vengono utilizzati e realizzare una versione più casual.

Il primo elemento da posizionare, al centro, è il sottopiatto, ovvero il piatto più grande che va sotto tutti gli altri: per una cena formale servita, questo è ciò che i camerieri useranno come base per tenere gli altri piatti quando servono. In un ambiente più informale non viene solitamente utilizzato.

Esistono vari modi per essere creativi anche nel posizionamento del tovagliolo. Il layout tradizionale prevede che il tovagliolo venga piegato e posizionato a sinistra del sottopiatto. Per ottenere un risultato più particolare basta piegare il tovagliolo in un rettangolo tra il sottopiatto ed il piatto fondo da minestra, oppure usare un portatovagliolo sistemandolo sopra i piatti.

Segue poi il piatto piano da portata che va centrato sopra al sottopiatto. Sopra tutti gli altri va infine il piatto fondo. Abbiamo poi il piattino del pane che si trova nell’angolo in alto a sinistra del sottopiatto.

Passando alle posate, il galateo chiede che le forchette vadano poste a sinistra dei piatti (di solito sopra il tovagliolo) nell’ordine in cui le userai. Ciò significa che la forchetta da pesce va all’esterno e quella da pasto all’interno. Le posate da frutta e dessert vanno invece messe orizzontalmente davanti ai piatti.

Mentre il coltello da tavola va posizionalo a destra dei piatti, alla sua destra si trova il cucchiaio.

Dove verseremo le bevande? Il bicchiere da acqua va nell’angolo in alto a destra con a seguire verso destra  quello da vino rosso concludendo con il bicchiere da vino bianco, che è di dimensione più piccola.

Ai matrimoni o ad altro tipo di eventi esclusivi non può mancare il segnaposto che tradizionalmente va sopra gli utensili da dessert. Il segnaposto può rappresentare la giusta occasione per sbizzarrirsi: si può scrivere il nome dell’invitato su un frutto o un altro oggetto particolare ed inaspettato, come un accessorio di design.

La tavola per le occasioni informali

Per una tavola casual, come una cena tra amici, si seguirà essenzialmente lo stesso metodo di cui sopra, omettendo semplicemente gli elementi che non si utilizzeranno. Ecco come.

Per prima cosa possiamo scegliere se utilizzare una classica tovaglia oppure optare per un runner o, addirittura, delle tovagliette di bambù in stile orientale.

Ad ogni posto corrisponderà un piatto piano che farà da base a quello fondo.

Per il resto valgono le stesse posizioni di tovagliolo, bicchieri e posate con la differenza che:

  1. le forchette saranno di uguale dimensione ma saranno comunque due, da destinarsi a prima e seconda portata;
  2. mancherà il sottopiatto ed il bicchiere da vino sarà uno solo. Si ricordi però che, in caso si bevesse un altro tipo di vino, questo dovrà essere versato in un bicchiere diverso.

Idealmente è consigliato lasciare circa 10 cm di spazio tra un posto e l’altro. Per donare un tocco personale alla tavola, la si può decorare aggiungendo candele, composizioni floreali o elementi insoliti come frutta, verdura o decorazioni a tema marino. Quanto più inaspettate saranno le decorazioni, tanto più risulteranno interessanti.

Domande Frequenti – Apparecchiare la tavola

Come apparecchiare la tavola?

Il primo elemento da posizionare, al centro, è il sottopiatto, ovvero il piatto più grande che va sotto tutti gli altri: per una cena formale servita, questo è ciò che i camerieri useranno come base per tenere gli altri piatti quando servono. In un ambiente più informale non viene solitamente utilizzato.

Segue poi il piatto piano da portata che va centrato sopra al sottopiatto. Sopra tutti gli altri va infine il piatto fondo. Abbiamo poi il piattino del pane che si trova nell’angolo in alto a sinistra del sottopiatto.

Dove posizionare il tovagliolo?

Il layout tradizionale prevede che il tovagliolo venga piegato e posizionato a sinistra del sottopiatto. Per ottenere un risultato più particolare basta piegare il tovagliolo in un rettangolo tra il sottopiatto ed il piatto fondo da minestra, oppure usare un portatovagliolo sistemandolo sopra i piatti.

Dove posizionare le posate?

Il galateo chiede che le forchette vadano poste a sinistra dei piatti (di solito sopra il tovagliolo) nell’ordine in cui le userai. Ciò significa che la forchetta da pesce va all’esterno e quella da pasto all’interno. Le posate da frutta e dessert vanno invece messe orizzontalmente davanti ai piatti. Mentre il coltello da tavola va posizionalo a destra dei piatti, alla sua destra si trova il cucchiaio.

Dove versare le bevande?

Il bicchiere da acqua va nell’angolo in alto a destra con a seguire verso destra  quello da vino rosso concludendo con il bicchiere da vino bianco, che è di dimensione più piccola.