Come allontanare i piccioni: ecco alcuni metodi

come allontanare i piccioni dal balcone

I piccioni che popolano le nostre città possono trasformarsi in fastidiosissimi ospiti di cui potrebbe essere necessario liberarsi. Tenere alla larga questi volatili è molto importante anche perché hanno la cattiva abitudine di sporcare con un guano che è vettore di batteri.

I metodi per riuscire in questa operazione sono diversi, ma dovremo essere bravi a scegliere quelli giusti. Molte soluzioni possono infatti risultare dannose per i piccioni e sono dunque da evitare. Il nostro scopo è infatti quello di allontanarli e non quello di danneggiarli.

Proviamo dunque a individuare i vari modi che abbiamo a disposizione per allontanare i piccioni e che non necessitano di prodotti chimici e oggetti acuminati. Ne esistono di diverse tipologie, diverse tra loro ma ugualmente efficaci: scopriamole insieme.

Evitare di attirare i piccioni

Prima di pensare a come scacciare i piccioni, sarebbe saggio essere certi che non si stia facendo nulla per attirarli. A volte infatti, anche se involontariamente, potremmo addirittura rendere i nostri balconi, o le nostre verande, ospitali per i volatili. Per evitare di richiamare i piccioni basterà fare attenzione ad un paio di cose.

Innanzitutto si dovrà evitare di dar loro da mangiare. Sarà infatti necessario non lasciare del cibo negli spazi aperti, anche se si trattasse semplicemente di briciole o di cibo destinato agli animali domestici. Dopodiché sarà opportuno che non vi siano crepacci o fessure in cui i piccioni possano rifugiarsi e appollaiarsi. Questi sono sicuramente i primi due passi da effettuare per tenere alla larga i piccioni.

Metodi per allontanare i piccioni

Come abbiamo anticipato, se vogliamo tenere lontani i piccioni da balconi e verande abbiamo a disposizione diverse soluzioni. Tutti i metodi non pericolosi per i piccioni sfruttano ciò che li spaventa o li infastidisce. Vediamo insieme quali sono le opzioni a nostra disposizione.

Potremmo scegliere di piazzare dei veri e propri spaventapasseri. Non facciamo riferimento a fantocci con le sembianze umane ma con quelle di altri volatili. I piccioni hanno infatti paura di aquile e falchi, dunque riprodurre delle sagome che ne ricordino la forma potrebbe fare al caso nostro. Per lo stesso principio anche dei serpenti di gomma potrebbero essere molto utili.

I piccioni sono notevolmente infastiditi dai riflessi della luce, dunque installare del materiale riflettente sarebbe un’altra efficace soluzione. Anche qui le opzioni sono diverse. Potremmo infatti appendere dei vecchi CD o incollare al pavimento delle strisce di alluminio da cucine. Esiste inoltre un apposito nastro riflettente che è molto efficace.

Un rimedio più costoso, ma anche meno fastidioso dal punto di vista estetico, è rappresentato dai dispositivi a ultrasuoni. Questi strumenti emettono onde sonore impercettibili all’orecchio umano ma insopportabile per quello dei piccioni.

Per raggiungere il nostro scopo potremmo sfruttare anche l’olfatto dei piccioni. L’odore di piante di spezie particolarmente piccanti, come il peperoncino, è infatti in grado di tenere questi volatili lontani. Anche degli appositi prodotti agli oli essenziali possono emanare un odore che i piccioni non gradiscono e da cui tendono a stare distanti.

Se invece vogliamo utilizzare degli spaventapasseri gradevoli alla vista, possiamo considerare l’acquisto di appositi palloncini o girandole. I palloncini sono colorati e decorati con delle figure che spaventano i piccioni e muniti di sonagli. Le girandole invece sfruttano il movimento causato dal vento per spaventare i piccioni.