Cimici da letto: come riconoscerle ed eliminarle

cimici da letto

Può risultare utile imparare a riconoscere le cimici per evitare un’infestazione nel lungo termine o di ritrovarci con fastidiose punture, nel nostro letto o se andiamo a dormire fuori. Purtroppo è possibile anche trovarle in cinema o mezzi pubblici ed è importante sapersi difendere eliminandole per tempo.

Come sono fatte le cimici? Sono parassiti che sono difficili da vedere per via delle loro piccole dimensioni e poiché vivono quasi sempre nascoste dalla luce diretta. Da neonate sono minuscole e quasi trasparenti, poi crescono ed acquisiscono un colore ambrato fino a raggiungere una grandezza di circa 7 mm.

Come trovare le cimici nel letto

Nella camera da letto, ad esempio, esse possono nascondersi tra le doghe di un letto, dietro i comodini o sullo schienale. Mentre di giorno sono per lo più rinchiuse nelle tane, di notte escono perché attratte dal calore e dall’anidride carbonica di chi la produce. Si può riconoscere la presenza di cimici nel letto dalle loro feci e dalle esuvie, ovvero il rivestimento di cui sono ricoperte le cimici, ma anche dall’odore molto sgradevole emettono.

Le feci si presentano come macchie scure liquide, più facilmente visibili se vengono depositate su tessuti impermeabili poiché non vengono assorbite dal tessuto. Possono trovarsi accanto al loro nido ma anche vicino alla loro sorgente di sangue o lungo il tragitto percorso dalla vittima alla loro casa.

Le esuvie sono tegumenti che vengono periodicamente lasciati in giro o accanto ai nidi per far sì che avvenga la muta. Spesso basta un po’ di aria per farli volare via ma nelle loro formazioni più grandi sono gialline e ben riconoscibili.

Se ci si risveglia con delle bolle simili a quelle lasciate dalle zanzare nelle parti del corpo rimaste scoperte la notte o se si trovano delle macchie di sangue sul lenzuolo, ci troviamo di fronte a delle chiare manifestazioni della presenza di questi parassiti. I morsi possono comparire dopo ore o giorni e portare prurito o, nei casi più gravi, reazioni allergiche. Le cimici da letto possono alimentarsi con delle quantità di sangue molte volte più grandi del loro stesso corpo e, dopo averlo fatto, potrebbero essere schiacciate dalla vittima mentre dorme, di lì i residui nel letto.

Se ci si trova ad esempio in una stanza d’albergo, prima di mettersi comodi, si possono ispezionare il materasso e la testiera del letto dopo averlo scoperto, poi si può passare alle doghe e alla rete, fino ad arrivare a controllare i comodini e agli oggetti posati su di essi.

Rimedi contro le cimici

Prima di tutto si può dire che certe temperature possono essere letali per questi insetti: mentre tra i 20 ed i 30 gradi le cimici ritrovano il loro clima ideale, se si scende al di sotto dei 10 gradi o si sale sopra i 35, diventa per loro impossibile sopravvivere.

Senza arrivare ad utilizzare insetticidi per eliminarle è consigliabile, ad esempio, passare l’aspirapolvere all’interno dell’intelaiatura del letto e lavare gli indumenti probabilmente contaminati in lavatrice ad una temperatura vicina ai 50 gradi.

Si può prevenire la comparsa di cimici spruzzando dell’insetticida permetrina sempre sull’intelaiatura del letto. Per debellare le cimici invece si può utilizzare anche Dobol Fumigante per materassi e ripostigli: si tratta di un erogatore fumogeno in grado di creare una coltre di fumo insetticida che, espandendosi, ha un’azione disinfestante su tutti gli insetti con cui viene a contatto.

Nel caso di un’infestazione più importante si può contattare una ditta di disinfestazione specializzata che, con molta probabilità, tratterà i materassi, la struttura del letto, i battiscopa ed eventuali fessure con vapore secco al almeno 100 gradi a distanza dalle superfici ravvicinata. Prima di procedere alla sanificazione sarà necessario svuotare ed isolare in buste chiuse tutte le cose che si trovano nei dintorni dei luoghi trattati.

Domande Frequenti – Cimici da Letto

Come eliminare le cimici da letto?

Prima di tutto si può dire che certe temperature possono essere letali per questi insetti: mentre tra i 20 ed i 30 gradi le cimici ritrovano il loro clima ideale, se si scende al di sotto dei 10 gradi o si sale sopra i 35, diventa per loro impossibile sopravvivere. Senza arrivare ad utilizzare insetticidi per eliminarle è consigliabile, ad esempio, passare l’aspirapolvere all’interno dell’intelaiatura del letto e lavare gli indumenti probabilmente contaminati in lavatrice ad una temperatura vicina ai 50 gradi.

Dove si annidano le cimici da letto?

Nella camera da letto, ad esempio, esse possono nascondersi tra le doghe di un letto, dietro i comodini o sullo schienale. Mentre di giorno sono per lo più rinchiuse nelle tane, di notte escono perché attratte dal calore e dall’anidride carbonica di chi la produce.