Caldaia murale a gas: tutto quello che dovete sapere

Manutenzione e sostituzione caldaia

La caldaia: lo strumento che permette alle nostre case di godere del tepore del riscaldamento e del ristoro di una buona doccia bollente. Ne esistono di tanti tipi ma se vivete in appartamento probabilmente la vostra alleata è la caldaia murale a gas. Se state cercando informazioni per avere un quadro esaustivo su come riconoscerla e gestirla al meglio o magari volete farvi un’idea perché state pensando di installarla nella vostra prossima casa, siete nel posto giusto.

Come riconoscere una caldaia murale a gas e cosa dice la normativa?

Partiamo da una precisazione: esistono più tipi di caldaie, a differenziarle è la collocazione: la caldaia può essere all’esterno o interno; il tipo di combustione: la caldaia può essere a gas (metano o GPL) o biomassa (legna o pellet); l’installazione: può essere murale o a basamento; e infine la tecnologia: se parliamo di caldaia a condensazione o a camera aperta.

Proprio su questo punto una precisazione è doverosa, perché la scelta della caldaia non può non tenere conto anche della normativa: dal 26 settembre 2015 le caldaie a camera stagna sono state messe fuori mercato secondo il Regolamento europeo n. 813/2013, con unica deroga per le caldaie a camera aperta con tiraggio naturale installate negli edifici condominiali e provvisti di canne fumarie collettive ramificate.

Detto ciò, le caldaie murali a gas si confermano perfette per chi vive in appartamento, forti delle loro dimensioni ridotte.

Come funziona una caldaia murale a gas?

Questo tipo di caldaia permette di avere sia acqua calda che di tenere sotto controllo il riscaldamento. Ma come funziona una caldaia murale a gas? Una caldaia è una struttura composta da molte parti: tra le altre vi è un bruciatore, uno scambiatore (dove entra acqua fredda ed esce calda), un accumulo per l’acqua sanitaria, un gruppo di alimentazione per il gas del bruciatore, due circolatori che mandano l’acqua a scaldarsi nel circolo dell’impianto, un vaso di espansione per il contenimento dell’acqua una volta scaldata, due tubi (uno per aspirare aria, l’altro per espellere i fumi) e una parte elettronica per la gestione della caldaia.

Qui la normativa incontra l’efficienza economica ed energetica, infatti la caldaia a condensazione permette di sfruttare l’energia del calore dei gas combusti (che in altre tipologie di caldaie viene sprecata attraverso lo scarico della canna fumaria). Una volta convogliati in un apposito scambiatore, i gas si raffreddano e vengono espulsi, mentre il calore viene invece mantenuto e recuperato. Il risultato? Acqua calda più velocemente e con maggiore efficienza!

Dimensioni caldaie murali a gas

Oltre all’efficienza e al relativo risparmio economico, la caldaia murale a gas del tipo a condensazione ha il vantaggio di risultare molto adatta agli appartamenti. Questo sia per le dimensioni contenute che per la struttura: è posizionabile in varie zone della casa a differenza della collega con struttura a basamento e di solito l’altezza di questo apparecchio non supera gli 80 cm con una profondità che si aggira intorno ai 35-40 cm e una larghezza fino ai 50 cm.

Caldaie murali a gas: prezzi

Dato che sul mercato esistono molti tipi di caldaie anche il prezzo cambia sensibilmente a seconda delle caratteristiche. I parametri che dovete tenere a mente sono:

  • Il tipo di combustibile: come anticipato può essere gas metano, GPL, legno, pellet…
  • La potenza: le caldaie ad uso domestico hanno una potenza che vai dai 24 kW ai 35 kW a seconda della grandezza della casa.
  • Il sistema di distribuzione del calore: termosifoni, pannelli radianti, sistema a pavimento…

Per fare un esempio concreto, il prezzo di una caldaia a condensazione parte dai 500-600 euro per un modello con potenza 24kW, ma possiamo raggiungere facilmente i 1.000-2.000 euro per i modelli di potenza 32kW e superare questa cifra con i modelli più costosi.

In conclusione, sia che stiate cercando un nuovo appartamento sia che dobbiate rimettere mano alla vostra vecchia caldaia, ricordatevi sempre di rivolgervi a un esperto per installazione, manutenzione e qualunque tipo di dubbio, come avete visto si tratta di tecnologie che hanno a che fare con combustione, energia e parametri precisi, non improvvisatevi ma sentite sempre un tecnico affidabile.

Domande Frequenti – Caldaia Murale a Gas

Come funziona una caldaia murale a gas?

La caldaia a condensazione permette di sfruttare l’energia del calore dei gas combusti (che in altre tipologie di caldaie viene sprecata attraverso lo scarico della canna fumaria). Una volta convogliati in un apposito scambiatore, i gas si raffreddano e vengono espulsi, mentre il calore viene invece mantenuto e recuperato. Il risultato? Acqua calda più velocemente e con maggiore efficienza!

Quanto costa una caldaia murale a gas?

Il prezzo di una caldaia a condensazione parte dai 500-600 euro per un modello con potenza 24kW, ma possiamo raggiungere facilmente i 1.000-2.000 euro per i modelli di potenza 32kW e superare questa cifra con i modelli più costosi.