Avere una piscina: quanto costa e cosa sapere

Investire in una piscina può essere un modo per sfruttare uno spazio esterno alla casa ed aumentare il valore complessivo dell’abitazione. Allo stesso tempo può comportare una spesa gravosa se non si conoscono i costi approssimativi di costruzione e manutenzione. Il modo più preciso per conoscerli è chiedere un preventivo alle ditte costruttrici ma ci si può fare un’idea partendo, ad esempio, dall’esaminare i tipi di piscina tra cui scegliere e dal conoscerne i diversi prezzi.

Oltre alla spesa strutturale derivante da materiali e dimensione, dovranno anche essere considerati i costi accessori riguardanti, ad esempio, l’illuminazione o la copertura, che possono far lievitare anche di molto quanto si era calcolato in una prima valutazione. La vastità di variabili disponibili può far aprire la forbice dei costi di una piscina dai 13 mila ai 30 mila Euro.

Normativa e permessi

Prima di procedere alla costruzione di una piscina è importante essere a conoscenza di cosa viene indicato dalla legge in merito. Secondo il Testo Unico dell’Edilizia 2001, va presentata una Dichiarazione di Inizio Attività al Comune compilata da un professionista abilitato incaricato dal cliente.

Dopodiché bisogna attendere un periodo di 30 giorni entro il quale, se non vi sono obiezioni da parte del Comune, è possibile procedere con i lavori. Il piano regolatore territoriale potrebbe comunque prevedere dei vincoli e delle procedure particolari per la zona di appartenenza.

La normativa di riferimento nel nostro caso è la UNI EN 16713: 2016 parti 1-2-3 – Piscine domestiche: al suo interno sono descritte le caratteristiche degli impianti piscina a seconda della destinazione d’uso ed una tabella in cui sono indicate le regole generali da seguire in base alla classificazione delle piscine. In Italia ogni Regione ha emesso un regolamento locale che fa propria la normativa in modo diverso. Va quindi sempre consultato anche il sito della Regione per essere sicuri di non compiere un abuso.

Sarà necessario incaricare un geometra o un progettista anche per la gestione della parte burocratica ed eventualmente ricorrere ad altri professionisti in caso si ritenga imprescindibile una perizia geologica del terreno.

Infine, a causa della piscina l’abitazione non sale a casa di lusso nella categorizzazione catastale se la sua superficie non supera gli 80 mq. Potrebbe comunque assumere questa categoria se, anche nel caso in cui la piscina non superi la misura sopra indicata, presenti uno dei seguenti elementi:

  • una superficie abitazione superiore a 160mq
  • una superficie delle terrazze superiore a 65 mq
  • degli ascensori-montacarichi
  • dei rivestimenti con materiali o decorazioni pregiati.

Tipi di piscina interrata

Nel caso ci interessi costruire una piscina interrata, le operazioni comuni da eseguire a prescindere dal tipo riguardano lo scavo, lo smaltimento,  gli allacciamenti elettrici e le opere murarie.

Di seguito si elencheranno i costi totali approssimativi considerando una piscina rettangolare di 10 x 5 metri con profondità di 1,5 metri.

  • in lamiera d’acciaio: da 10.500 € a 16.000 €
  • in pannelli d’acciaio: da 14.000 € a 19.000 €
  • in cemento armato: da 14.500 € a 20.000 €
  • in casseri di polistirolo: da 14.000 € a 19.000 €
  • in vetroresina monoblocco: da 16.500 € a 19.000 €.

Molto più lussuose, a causa del loro design e della relativa realizzazione, sono le piscine a sfioro. A seconda se si tratti di modelli a sfioro con griglia, nascosto o infinito, per una misura di 50 mq, si può infatti arrivare a spendere dai 18500 ai 55000 Euro.

Tipi di piscina fuori terra

Sicuramente molto meno invasive delle piscine interrate, le piscine fuori terra offrono un’alternativa sostanzialmente più economica e più comoda poiché smontabili. Sono solitamente facilmente installabili ed il loro prezzo può oscillare tra le poche decine di Euro fino ad arrivare a circa 3000 Euro.

Ecco i modelli più comuni:

  • piscine morbide per bambini
  • in PVC morbido con struttura in metallo
  • con struttura in lamiera d’acciaio.

Un discorso a parte sul costo può essere fatto per le piscine fuori terra in legno che richiedono l’installazione da parte di una ditta ed una base di cemento su cui essere costruite. Per questo motivo anche il loro prezzo finale sarà più alto, tra i 1.500 ed i 10.000 Euro.