Arredare il terrazzo: tra consigli utili e scelta dei mobili

arredare terrazzo

Esattamente come per gli altri ambienti della casa, anche l’arredo di un terrazzo richiede il giusto tempo per essere allestito al meglio. Quali mobili sono più adatti? Ci sono accessori di cui non dover fare a meno? Come lo si può rendere accogliente ma al tempo stesso pieno di stile?

Le domande sono sicuramente tante, motivo per cui è meglio partire da una serie di consigli di base, per poi andare ad approfondire la scelta dei mobili più nel dettaglio.

Come arredare il terrazzo: ecco da cosa partire

Per arredare terrazzi non c’è bisogno necessariamente di essere architetti, né tantomeno di chiamarli in causa. Basta seguire una serie di regole per organizzare un arredo terrazzo fai da te dai costi più contenuti e con lo stile che aggrada di più.

A proposito di stile: la prima cosa da tenere a mente è quella di considerare lo stile che caratterizza gli interni. Di solito, infatti, l’idea migliore è quella di puntare ad uno modo di arredare uniforme, che possa coniugare l’interno e l’esterno della casa. Una regola consigliata ma non da intendersi come obbligatoria: magari il proprio terrazzo ha delle dimensioni che non permettono di creare un’identità comune, quindi tanto vale sperimentare e divertirsi.

Dimensioni e spazi, appunto. Una delle prime cose da fare quando si vuole arredare una terrazza è quella di misurare tutti gli spazi a disposizione. Al cambiare degli questi, cambiano le esigenze e con esse le possibilità di scelta. Anche la presenza di altri elementi architettonici (come pilastri o ringhiere) possono influire su quelli che poi saranno gli arredi da piazzare. Per farsi un’idea più precisa, potrebbe essere utile provare degli schizzi su carta con misure e particolari punti di attenzione.

Altro elemento da considerare per arredare il terrazzo è l’esposizione. Per fare un esempio: c’è chi ama stare al sole, magari approfittandone per abbronzarsi. In quel caso bisogna studiare gli spazi per inserire una sedia sdraio. Al contrario, chi ama stare all’ombra, sarà più orientato a piazzare delle tende, o magari un gazebo, così da stare ben coperto. Insieme all’esposizione, un’attenzione particolare deve essere posta anche nei confronti delle varie prese elettriche. La loro collocazione infatti, fondamentale per l’illuminazione, è uno di quegli aspetti che può influenzare la disposizione dei diversi mobili.

Ultimo consiglio per arredare un terrazzo fai da te ma non meno importante, riferito a chi vive all’interno di parchi o condomini: prima di dare sfogo alla fantasia, bisogna stare attenti a non eludere le giuste regole di convivenza con chi abita sopra, sotto o di fianco. Delle modifiche troppo invasive (ad esempio, luci troppo forti o barbecue fastidiosi) possono infatti essere poco adatte alla disposizione che si ha in mente.

Idee terrazzi: quali mobili scegliere per arredarlo

Dopo aver definito i vari punti da tenere a bada quando si vuole programmare l’arredamento di un terrazzo, è giunto il momento di capire quali sono i mobili più adatti a seconda di spazi, idee e permessi a disposizione.

Partiamo dal tavolo con le sedie, o al contrario ad un più semplice tavolino con relative poltrone. Si tratta di elementi d’arredi ideali per chi ha intenzione di trascorrere all’esterno della propria casa diversi momenti, soprattutto in primavera ed estate. Nel primo caso la scelta è consigliata per chi ama pranzare o cenare all’aperto, la seconda per chi ama ospitare persone e ricreare l’atmosfera di un salotto.

Per chi invece vede lo spazio esterno come luogo di relax assoluto, un’alternativa simpatica per sistemare il terrazzo potrebbe essere rappresentata dalla disposizione di amache o dondoli, elementi d’arredo apprezzati tipicamente sia dai bambini che dagli adulti. Oppure, sempre in tema di relax, ci sono i lettini e le sdraio. Per chi vuole esagerare e non bada a spese, si potrebbero accompagnare con una vasca idromassaggio, così da ricreare un vero ambiente di riposo e svago post-studio o lavoro.

C’è poi chi vorrebbe allestire il terrazzo come un luogo in cui fare grigliate o addirittura cucinare abitualmente. In questo caso, regole condominiali permettendo, si può inserire un bel barbecue per grigliate tra parenti, colleghi ed amici. Volendo, si potrebbe installare una cucina vera e propria (non prima di aver chiesto i relativi permessi al Comune di residenza) per friggere o cuocere qualsiasi cosa, evitando di lasciare in casa brutti odori. Per completare l’opera, si potrebbe arredare un terrazzo grande inserendo un bel gazebo in grado di offrire un ampio spazio all’ombra.

E ancora, un altro aspetto da non sottovalutare dovrebbe essere quello di attrezzare un terrazzo della giusta illuminazione. Soltanto con le luci giuste, infatti, si potranno risaltare gli arredi scelti. E se dovesse avanzare ancora un po’ di spazio, si potrebbe completare l’opera con piante o fiori: un terrazzo verde sembrerà a prescindere più accogliente, oltre che più profumato.