Arredare un portico: idee rustiche e non solo

Per chi ha la fortuna di averlo, il portico può fungere da ingresso allargato in cui accogliere gli ospiti oppure come area dove potersi rilassare prendendo una boccata d’aria, restando comunque protetti da sole o pioggia. Se si desidera rendere il portico esterno ancora più ospitale e funzionale si possono adoperare alcune modifiche molto semplici ma di grande impatto.

Cos’è un portico?

Si definisce portico una galleria o uno spazio posto frontalmente rispetto all’ingresso principale. Solitamente presenta delle colonne e, a volte, è delimitato da una ringhiera. Può essere decorato con torrette, disegni o archi a seconda dello stile. Nella tradizione americana ed anglosassone, al portico è rilegato un ruolo di piccolo deposito e zona di passaggio dove accomodarsi, magari su una sedia a dondolo.

La veranda invece è un portico all’aperto o una galleria collegata che da sull’esterno dell’immobile. Il patio, infine, è un cortile esterno all’aperto, di solito pavimentato all’interno del giardino, dove sedersi e rilassarsi, magari all’ombra di un ombrellone o un gazebo.

Che si tratti di un portico rustico in campagna o si disponga di un piccolo giardino, nel caso si vogliano apportare dei cambiamenti alla sua struttura, bisogna porsi delle domande di base:

  • il portico, o la sua balaustra, sono fermamente attaccati all’edificio?
  • le condizioni del portico e delle mura esterne che lo compongono sono buone?
  • è necessario dare una nuova mano di vernice alle pareti?
  • in che clima si trova la casa? Il portico può essere utilizzato anche d’inverno? Se ci si trova in zone particolarmente fredde potrebbe essere necessario montare una vetrata esterna.

Pitturare il portico

A volte basta pitturare l’ambiente di un colore diverso per rinnovare del tutto un ambiente. Si può optare per una chalk paint, o pittura a gesso, se si cerca un effetto opaco, oppure adottare una più fantasiosa pittura glitter per esterni.

Si può in linea di massima decidere di far corrispondere il colore del porticato o con quello della porta o con gli infissi delle finestre. Il primo trattamento funziona meglio in presenza di una porta e di un portico di dimensioni modeste poiché da maggiore risalto a tutta l’entrata. Diversamente, un accesso più importante, se vengono dipinti solo gli infissi, risulterà meno ingombrante. In generale pitturare dello stesso colore, meglio se calmante come un grigio chiaro, dona un aspetto ordinato ed armonioso a tutta la casa.

Aggiungere o cambiare i mobili esterni del portico

Avere un portico arredato lo rende a tutti gli effetti una stanza all’aperto: si può ripensare quindi al portico come ad un’altra area living, con poltrone e cuscini, oppure come ad un angolo destinato al barbecue e dove posizionare una grande tavola per pranzare. Possono essere scelti dei complementi d’arredo in ferro battuto rivestiti per uno stile moderno. Per un look rustico, si può utilizzare il legno ed il vimini sia per i mobili che per eventuali caminetti, ancor più se invecchiati, molto adatti a ricreare questo tipo di stile.

Arredare il portico con fiori e decorazioni

Soprattutto nel caso in cui non si disponga di un vero e proprio spazio verde esterno, riempire il portico di piante, anche rampicanti, e fiori, può creare l’illusione ottica di avere un grande giardino. Alla vegetazione possono essere combinate delle luci di vario tipo, come cordoncini di Led da avvolgere attorno alle colonne del portico o faretti per esterni, ma anche lanterne e candele, ancor meglio se artificiali per evitare si spegnano con il vento o, peggio, propaghino la fiamma ai mobili ed oltre. Un portico di campagna in autunno potrà essere addobbato con prodotti della terra da riporre in ceste o vasi come zucche, noci, ghiande, bacche, fiori secchi ed eriche.

Il portico potrà fungere anche da piccolo orto se, oltre a sfruttarle come decorazioni, utilizzeremo alcune piante per la cucina o come repellenti per gli insetti. Basti pensare in questo senso, al basilico, alla citronella, alla lavanda o al rosmarino.