Arredare la mansarda: tra consigli utili ed errori da evitare

arredare mansarda

Sfruttare bene gli spazi della casa è fondamentale, ancor di più quando parliamo di ambienti dalla struttura architettonica particolare e quindi più difficili da organizzare ed arredare.

Una mansarda, tra tetti bassi, angoli, archi e travi, rientra proprio tra questi. Seguendo però alcuni consigli, anche la mansarda più angusta può diventare luminosa e spaziosa. Di seguito si presentano alcune idee per arredare una mansarda molto utili, oltre ad una serie di errori comuni da evitare.

Idee mansarda: tra design minimal e ottimizzazione degli spazi

Colori selvaggi, suppellettili extra, soprammobili ingombranti. Quando bisogna arredare mansarde tutti questi elementi vanno assolutamente messi da parte per guadagnare spazio. Si pensi alla camera da letto della mansarda, ad esempio: per donarle un carattere confortante sarebbe giusto utilizzare colori soft come il grigio o addirittura il bianco.

E le travi della mansarda, che spesso si provano a nascondere in ogni modo, devono essere invece messe in bella mostra: la tonalità del legno può creare un bel contrasto con l’ambiente circostante. Sempre in legno dovrebbe essere anche il letto della mansarda, accompagnato dal giusto armadio a parete. Ma il vero tocco di classe si può raggiungere con il parquet in mansarda, anche questo magari in grigio, un colore che può dare un po’ di luce in più alla stanza.

A proposito di luce: con uno spazio così ristretto, ogni angolo deve essere sfruttato in maniera strategica. La cucina della mansarda, ad esempio, deve essere posizionata in uno spazio tendenzialmente più luminoso, quello dove si trovano più finestre.

Anche in questo caso, il consiglio è quello di non esagerare con i colori ma di mantenersi su tonalità tenui. Una cucina in mansarda in bianco opaco, magari accompagnata da alcuni dettagli in legno, sarebbe l’ideale. Negli angoli sparsi qui e là si possono inserire un po’ di mobili da mansarda utili a contenere tutte le suppellettili da cucina. Ad accompagnare la stanza, se possibile, va bene anche un tappeto o, se si riesce, un piccolo divano.

L’impronta minimal deve essere la chiave anche per il salotto della mansarda. Per quanto riguarda la pavimentazione, il consiglio è sempre quello di puntare sul parquet. Un parquet che deve essere accompagnato, per dare la giusta illuminazione, da faretti in led, per niente ingombranti e posizionabili negli angoli più strategici.

A questo punto, una libreria in mansarda sarebbe l’ideale per completare l’ambiente in maniera elegante. Ma il vero colpo d’occhio, a dire il vero, si potrebbe ottenere con un bel camino, tale da rendere la propria mansarda in legno un posto da sogno.

Design minimal ma anche proporzionalità degli spazi. Bisogna avere molta cura, nel corso dell’arredamento di una mansarda, alle dimensioni dei mobili: se troppo grandi, possono farla sembrare stretta. Al tempo stesso, se troppo piccoli, possono farla sembrare vuota. Se c’è un soppalco, ad esempio, lo si può sfruttare per posizionare il letto. Nella parte sottostante invece, si può inserire una scrivania da mansarda, così da ritagliarsi uno spazio per lavoro e studio.

In ultimo, il bagno della mansarda. La prima cosa da fare è posizionare la vasca da bagno nella parte di stanza dove il tetto si inclina, così da guadagnare spazio. Anche qui, per dare la giusta illuminazione, si possono utilizzare dei led. Il lavabo sarebbe ideale se di colore bianco, magari accompagnato da uno specchio di grandi dimensioni.

Come arredare mansarda: un riepilogo degli errori da evitare

Ricapitolando, finiti i consigli, si passa ora alla lista di errori più comuni che si commettono quando si arreda una mansarda. Ecco a cosa bisogna stare attenti:

  • Non trascurare le aperture del tetto: le finestre oblique della mansarda sono un elemento caratteristico. Ergo, vanno sfruttate al meglio per ottenere luce e un giusto ricambio d’aria;
  • Scegliere mobili della misura giusta: per coprire gli spazi di una mansarda al meglio bisogna scegliere la mobilia più adatta non solo per stile ma anche per dimensioni;
  • Sfruttare l’impianto di illuminazione in maniera strategica: la luce naturale non basta, quindi bisogna avere una cura particolare quando si progetta l’illuminazione della mansarda. Una buona illuminazione, dopotutto, risalta anche all’occhio e dona un tocco estetico in più;
  • No ai colori sgargianti, sì a quelli che valorizzano gli spazi: un consiglio che vale sempre in tema di arredamento, ma ancor di più per la mansarda. Dal pavimento alle suppellettili, tutti gli elementi devono essere minimal anche nel colore e soprattutto in armonia con la struttura della mansarda.

La ristrutturazione di un ambiente così particolare deve essere organizzata a modo e curata in ogni particolare. Seguire questi consigli preziosi potrebbe essere il primo passo per realizzare una mansarda da sogno.