Arredare la lavanderia di casa: un tocco in più per lo stile di tutta l’abitazione

arredare lavanderia casa

Che abbiate una vera lavanderia o un bagno con una zona lavanderia cambia poco, l’importante è saperli valorizzare.

Lavatrice, asciugatrice e tavola da stiro sono gli alleati del nostro guardaroba ma spesso, troppo spesso, finiscono stipati in qualche ripostiglio, occupano parte dei terrazzi, invadono la cucina… la soluzione? Progettare fin da subito un piccolo spazio lavanderia nella propria casa o usare bene lo spazio del bagno per creare una zona ad hoc. Una volta realizzata questa piccola area viene la parte piacevole: arredare la lavanderia di casa è un’attività incredibilmente rilassante perché contribuisce all’ordine generale della vostra abitazione e vi farà sentire più organizzati. Non ci credete? Continuate a leggere!

Come arredare una lavanderia?

Se siete fortunati e avete una casa con un piccolo spazio che potete adibire a lavanderia, partite avvantaggiati. Lo spazio non deve essere enorme: è sufficiente un’area in grado di accogliere la lavatrice, eventuale asciugatrice e una zona per stirare.

E per l’arredo? Ricordate, arredare la lavanderia di casa vuol dire trovare un compromesso gradevole tra tutto quello che è funzionale e tutto ciò che contribuirà a dare alla piccola stanza quel tocco in più, rendendola un degno ambiente della casa e non un cupo ripostiglio dove riecheggia il rumore della centrifuga.

Un consiglio doveroso: quando pensate a come arredare la lavanderia di casa, oltre agli elettrodomestici, è fondamentale predisporre un lavandino, può sembrare banale ma le lavanderie più piccole spesso ne sono sprovviste e vi accorgereste dell’errore al primo straccio che ha bisogno di un risciacquo a mano.

Attenzione anche agli armadi: per i detersivi vi occorrerà un mobiletto o almeno delle mensole (bene ubicarle sopra la lavatrice) e un armadio per la biancheria stirata, magari un piccolo stendibiancheria per le camicie e i capi che necessitano di essere appesi subito.

Se temete di occupare troppo spazio non disperate: alcune ditte predispongono degli insiemi già formati con tutti i ripiani e gli elementi che vi occorrono.

Una volta definiti gli essenziali procediamo spediti verso la parte divertente: come dare al vostro arredamento per lavanderia il tocco in più che dicevamo? Scegliete delle belle ceste per i panni e puntate tutto sul colore: siamo nella stanza della casa che profumerà di ammorbidente, quindi sbizzarritevi con le tinte che richiamano la freschezza: bianco, azzurro, celeste, salvia…

Mentre per le superfici e i pavimenti vince la praticità e la velocità di pulizia: mattonellato e non se ne parli più.

Come arredare un bagno lavanderia?

Non avete una vera e propria lavanderia ma vorreste predisporre una parte del bagno a questa funzione? Nessun problema, con le giuste accortezze otterrete comunque un effetto gradevole e ordinato.

Potete partire dalle stesse idee per arredare la lavanderia e declinarle nello spazio del bagno.

Per prima cosa fatevi un’idea su dove disporre l’ingombrante lavatrice: la soluzione migliore – se potete – è cercare di camuffarla con un tramezzo di muratura o con una nicchia realizzata appositamente. Così facendo l’elettrodomestico sparirà alla vista e potreste anche pensare di aggiungere una tenda o un panno di cotone grezzo per renderla ancora meno visibile. State solo molto attenti a non far surriscaldare l’apparecchio, che non deve toccare mai la stoffa.

Come secondo step cercate comunque di ottenere lo spazio per un armadietto per i detersivi o per delle mensole. Non dimenticate un angolo per l’asse da stiro.

Plus se avete spazio anche per qualche cesta di vimini per i panni.

Il tocco in più? Accessori degli stessi colori del bagno, cestini per le mollette da bucato e contenitori di materiali gradevoli come vimini, latta, tela, tessuto… si può arredare la lavanderia di casa o un bagno lavanderia in molti modi ma difficilmente si renderà gradevole una bacinella di plastica (ma se non potete rinunciarvi, posizionatela strategicamente in un armadio).

Vi è venuta voglia di ripensare il vostro bagno e tirare fuori la lavatrice dal rispostiglio? Ottimo!

E se state cercando una casa nuova ricordatevi di chiedere se sono presenti ripostigli o spazi non ancor ben utilizzati, chi sa che non possano diventare la vostra prossima lavanderia.