Idee arredamento per case piccole: tra spazi angusti e idee particolari

arredare una casa piccola

Chi prima, chi dopo, capita a tutti nella vita di doversi occupare dell’arredamento di case piccole. Può succedere infatti di doversi spostare per motivi di studio o lavoro e, per risparmiare su affitti troppo esosi, di andare a vivere in monolocali o bilocali dalla metratura molto contenuta.

Ebbene, anche arredare un monolocale è possibile se si fanno le giuste scelte di design. Per questo, di seguito presentiamo alcuni consigli utili per arredare case da 50 mq o anche meno.

Arredamento monolocale: i problemi più frequenti ed alcuni consigli

Innanzitutto, bisogna mettere a fuoco quali sono i problemi più frequenti da affrontare quando bisogna arredare una casa piccola:

  • Poco spazio per lo studio/lavoro: quando si vive in una casa piccola, il concetto di studio o comunque di zona lavoro si perde completamente;
  • Poco spazio per il comfort: anche la concezione di salotto, con divano, tv ed altri elementi tipici del relax post-pranzo o cena, sembra non esistere più;
  • Poco spazio per il verde: vasi o piante, che in case più grandi aiutano ad arredare ed a cambiare un po’ l’aria, spesso mancano nelle case a metratura ridotta;
  • Poco spazio per un ospite: se la casa può sembrare già stretta al solo proprietario/affittuario, figuriamoci cosa potrebbe diventare con la presenza di un esterno;
  • Compressione totale dell’aria: tutto finisce per sembrare ammassato in un unico posto, dando l’impressione di ritrovarsi quasi inghiottiti.

Alla luce di tutti questi problemi, bisogna tenere a mente che gli spazi di manovra sono parecchio ridotti. Ergo, non si può procedere per tentativi nell’arredare monolocali, ma bisognerebbe avere un progetto preciso in mente che possa aiutare a far quadrare il tutto.

Un altro errore è pensare che arredare piccole case in maniera elegante sia impossibile, ma con i giusti accorgimenti invece, anche gli ambienti più piccoli possono assumere un proprio fascino. A tal proposito, ecco due cose da tenere a mente quando si deve arredare una casa da 40 mq o giù di lì: dividere bene gli spazi ed affidarsi ai colori caldi.

Per fare un esempio concreto, il primo passo per guadagnare un po’ di spazio potrebbe essere quello di affidarsi a dei divisori. Armadi o pareti attrezzate possono separare gli ambienti ed essere comunque utilizzati come contenitori. Una soluzione “2 in 1” forse più costosa della media ma che permette di risparmiare centimetri importanti.

Ma non è tutto: nell’arredamento di un monolocale anche un vetro, che possa separare due zone contigue, o magari un arredo a ponte, quando l’altezza lo permette, possono essere altri due modi per compattare l’ambiente.

Veniamo al colore: non è detto che una casa piccola debba essere per forza bianca. Inserire delle note calde nel proprio appartamento può aiutare a renderlo più accogliente di quanto si possa pensare. Chiaramente, l’approccio nell’arredare monolocali da 50 mq o anche meno, deve essere sempre improntato al minimal. Sperimentare va bene, ma sempre tenendo a mente che esagerare può essere deleterio.

Idee per arredare case piccole, dagli open space ai contenitori chiusi: alcune possibili soluzioni

Ciò detto, è forse più utile stilare una lista completa di possibili soluzioni per arredare case piccole:

  • Utilizzare più contenitori chiusi: sono utilissimi per organizzare al meglio lo spazio, mettendo da parte quello che non serve;
  • Non coprire troppo la luce naturale: organizzare i mobili in modo tale da non intralciare la luce proveniente dall’esterno può essere il modo più semplice per guadagnare la giusta illuminazione;
  • Sfruttare al meglio gli angoli: non bisogna lasciare nulla al caso, posizionando ad esempio elementi come il piano cottura in zone più “nascoste”;
  • Eliminare le porte a favore degli open space: sembra banale, ma è in assoluto il modo migliore per guadagnare spazio;
  • Usare più specchi: come già anticipato, aiutano ad aumentare la percezione degli spazi, oltre a garantire maggior luce;
  • Cercare soluzioni di dimensioni ridotte: un suggerimento riferito soprattutto ai sanitari, ma in generale ad elettrodomestici ed arredi. Per fare un esempio, una vasca da bagno è decisamente meno indicata rispetto ad un piatto doccia. Allo stesso modo, suppellettili non strettamente necessarie sono da evitare;
  • Sfruttare le altezze: per fare un esempio un soppalco, se ben congeniato, può tranquillamente diventare un piccolo ripostiglio;
  • Non accumulare cose non necessarie: tutti gli oggetti che non vengono più usati perché ormai obsoleti o perché non piacciono più devono essere eliminati e non accumulati in giro per casa;
  • Se si compra qualcosa di nuovo, liberarsi del vecchio: si compra un nuovo elettrodomestico, un tappeto o qualsiasi altro elemento d’arredo? Una volta sostituito, sarebbe meglio eliminare quello che non serve più.

Quelle appena viste sono soltanto alcune idee per arredare monolocali. Anche se i mq della propria casa non sono tanti, non bisogna rassegnarsi all’idea di non poterla arredare al meglio.