Arredare la casa in stile industriale: idee e consigli pratici

arredamento industriale

L’arredamento industriale è tra gli stili più in voga del momento e nasce dalla necessità di recuperare oggetti dismessi e vintage per ridargli una nuova vita.

Uno stile che nasce negli anni ’50 a New York, in un periodo in cui il recupero delle aree dismesse ha iniziato a prendere piede tra gli artisti e i creativi. In quegli anni si iniziò a ridare vita a vecchi magazzini e depositi in disuso, riciclando e riutilizzando tutto ciò che era considerato datato e fuori moda.

Fino ad arrivare ai giorni nostri, dove lo stile industrial chic ha creato una versione meno grezza di quella originale, per ridare nuova vita ad alberghi e ristoranti, strizzando l’occhio anche alle case delle celebrità.

Come creare un arredamento industrial

Se volete arredare un appartamento in stile industriale, dovete partire da pochi pezzi essenziali. La parola d’ordine è minimal, più riuscite a utilizzare ciò che avete, meglio è. L’arredo industrial può essere ricreato anche partendo da qualche oggetto vintage che si trova facilmente nei mercatini di antiquariato.

Una casa in stile industriale deve partire dall’arredamento: scegliere dei mobili industrial senza spendere un patrimonio è davvero facile, perché tutto ruota intorno al concetto del riciclo creativo. Se possedete dei mobili robusti in stile rustico, sappiate che sono perfetti per ricreare questo stile.

Sì a poltrone e divani in cuoio o pelle, le sedie devono essere rigorosamente in metallo o legno. L’illuminazione della casa in stile industriale è caratterizzata dalle lampade a neon, non dimentichiamo poi che travi, mattoni e tubi devono essere sempre in vista. Nell’arredamento in stile industriale il segreto è mettere in risalto tutto ciò che andrebbe nascosto, per far vedere “cosa c’è sotto”.

Come creare un soggiorno stile industrial

Per ricreare un soggiorno industrial bisogna partire dai singoli elementi di arredo. Un divano industrial dovrebbe essere rigorosamente in pelle. Potete scegliere il classico nero oppure optare per un colore marrone leggermente consumato.

Ricordiamo che arredare industrial vuol dire esaltare l’imperfezione e farla apparire come un qualcosa di bello e vissuto: ogni elemento di arredo deve poter raccontare una storia. Le pareti con i mattoni a vista sono un must, così come le grandi librerie con gli scaffali in metallo. Un salotto in stile industriale non può fare a meno delle lampade in metallo.

Camera da letto industrial: consigli di arredo

Come si arreda una camera da letto industrial? Iniziamo dalla scelta della pavimentazione, che dovrebbe essere in legno grezzo o gres porcellanato. Per quanto riguarda i rivestimenti, anche in questo caso i mattoni a vista sono la scelta migliore. Una parete in perfetto stile industriale dovrebbe avere toni neutri, per sottolineare l’importanza di uno stile essenziale.

La camera da letto in stile industriale può avere un letto in ferro battuto, ma anche in legno o in pelle. Per quando riguarda i tessuti invece, tappeti e tende in stile industriale dovrebbero avere anch’essi toni neutri, per restare in armonia con il resto della casa.

Cucina industrial: la tendenza del momento

La cucina industrial chic si caratterizza dall’utilizzo di materiali naturali che danno l’idea di vissuto e consumato, come ad esempio il legno o la pietra. La carta da parati è perfetta per ricreare questo stile, potete sbizzarrirvi con dei modelli che ricreano alla perfezione l’effetto muro o cemento. Le sedie stile in industriale sono rigorosamente in metallo o in legno, perfetti i colori accesi e neon come il giallo, il rosso e il verde lime.

Per ricreare una perfetta cucina industrial style, potete prendere esempio dallo stile americano degli anni 60 e 70.