Arredamento open space: idee e soluzioni

arredamento open space

All’interno delle case moderne è sempre più probabile trovare due o più stanze differenti unite in un unico ambiente, grazie al concetto di open space. Solitamente ad essere accorpati sono la cucina e il soggiorno. Non sarebbe insolito tuttavia trovarsi davanti a open space che includano anche la camera da letto o addirittura la vasca da bagno.

Le caratteristiche positive degli open space sono diverse, e non è dunque una sorpresa che questa soluzione prenda continuamente piede. Innanzitutto un open space aumenta la superficie calpestabile in un appartamento. Inoltre permette spesso di organizzare al meglio e ottimizzare gli spazi. Ad esempio l’inserimento di un soppalco potrebbe moltiplicare il nostro spazio, sfruttando l’altezza della nostra struttura. L’assenza delle pareti permette anche di moltiplicare e sfruttare al meglio la luce all’interno delle stanze.

Un ambiente open space può regalare ad un appartamento un tocco di calore e leggerezza. Per farlo al meglio sarà però importante che l’arredamento sia adatto agli spazi e alle nostre esigenze. Scopriamo dunque alcune soluzioni per allestire un open space bello e funzionale.

Il divano: elemento centrale in un open space

Uno degli elementi d’arredo più importanti all’interno di un open space che unisce cucina e soggiorno è certamente il divano. Il posizionamento di un sofà all’interno di un ambiente open space può assumere molteplici funzioni. Potrebbe infatti essere utilizzato come divisorio tra cucina e soggiorno in modo da delimitare gli spazi in maniera netta.

Il divano in un open space si trova raramente addossato ad una parete, e quindi il suo aspetto è particolarmente importante. Questo elemento caratterizzerà infatti fortemente la stanza. Sarà quindi necessario fare attenzione anche al design del lato posteriore del nostro divano.

Come separare gli spazi in un open space

Oltre a quella del divano, si possono adottare soluzioni diverse per delimitare i vari spazi all’interno di un open space. Si potrà infatti ricorrere alla costruzione di un muretto. Calcolando le giuste misure, questa opzione ci permetterà di dividere concettualmente gli ambienti senza perdere i vantaggi relativi a luce e spazio.

Anzi, con le giuste accortezze, il muretto potrebbe diventare un elemento dell’arredamento. Se si sceglie la giusta altezza lo si potrà utilizzare come piano d’appoggio. Inoltre ricavando al suo interno lo spazio per installare delle mensole o dei ripiani, potremmo renderlo funzionale.

Un’altra valida soluzione potrebbe essere quella dell’inserimento di una libreria freestanding all’intero del nostro open space. Questo elemento regalerebbe un tocco di classe all’arredamento del nostro ambiente, facendo circolare bene la luce e diventando molto funzionale. Verrebbe da pensare in effetti che un open space sia “l’habitat naturale” di una libreria freestanding.

Una divisione degli spazi dal punto di vista visivo potrebbe essere raggiunta anche dall’utilizzo di pavimentazioni differenti. Ad esempio si potrebbe scegliere di applicare del parquet nella zona del soggiorno e di installare una pavimentazione in gres porcellanato per delimitare la cucina. Un pavimento del genere in cucina sarebbe anche più facile da tenere pulito.

Il soppalco: quando anche la zona notte è open space

Se si dovesse avere la necessità di sfruttare al meglio gli spazi, l’inserimento di un soppalco in un ambiente open space potrebbe essere una grande soluzione. In un monolocale, ad esempio, si potrebbe sfruttare l’altezza della stanza per inserire una camera da letto a soppalco, mantenendo uno spazio sufficientemente ampio per la zona giorno.

Soluzioni di questo genere sono molto gradite tra i giovani e donano all’appartamento un tocco di calore da non sottovalutare. Con un pizzico di fantasia e il giusto gusto si potrebbe creare un open space accogliente funzionale e originale.

Un soppalco potrebbe essere inserito anche per creare soluzioni differenti a quelle della camera da letto. Ad esempio si potrebbe creare una zona studio da utilizzare qualora si avesse bisogno di calma e concentrazione. Sfruttare l’altezza in qualunque modo, resta comunque un’opzione molto valida.

Arredare un open space: regole generali

Indipendentemente da quale siano le dimensioni del nostro open space, ci sono alcune regole che sarebbe bene rispettare. In questo modo si eviterebbe di sprecare lo spazio o di incappare in alcuni errori da evitare.

  • Procurarsi dei mobili capienti o dei vani a scomparsa potrebbe essere molto utile. In questo modo si aumenterebbe lo spazio in cui riporre gli oggetti e si eviterebbe il rischio di ritrovarsi in un open space disordinato;
  • All’interno di un open space sarà fondamentale la scelta dei colori. È importante che tutto l’ambiente sia in armonia con il mobilio. Abbinare bene le tonalità della nostra cucina a vista a quelle del nostro divano, sarà dunque molto importante;
  • Un consiglio da seguire assolutamente è quello di riflettere bene prima di acquistare ogni elemento. Suddividere bene gli spazi è importante dunque non bisogna rischiare di ingombrare con elementi d’arredo poco adatti alla nostra stanza.